dal 2015 - visita n. 616
Passa a Linux se...
Passa a Linux se...

 

16 - Non ti piace essere spiato.


La differenza tra closed source (software a sorgente chiuso = proprietario) e open source (software a sorgente aperto) è che nel secondo caso il codice di tutti i programmi è pubblico e disponibile (aperto). Che importanza e che conseguenze ha questo fatto sull'utente finale? Il codice sorgente è la ricetta di ogni software, come la ricetta di una torta. Quando si acquista una torta non c'è allegata la ricetta esatta (anche se si può intuire che ci sono alcuni componenti: un po' di noce di cocco, marmellata di albicoccat, etc.). Se un panificio rende pubblica la ricetta di una sua specialità ben presto esce dal mercato perché la gente prova a realizzarla da sè, a casa, e smette di comprarla. Allo stesso modo, Microsoft non fornisce la ricetta, o il codice sorgente, del suo software Windows, ed è giusto che sia così perché questo costituisce la fonte dei suoi guadagni.

Il problema è che loro possono mettere quello che vogliono nella ricetta, senza che noi possiamo saperlo. Per esempio potrebbero aggiungere un pezzo di codice che comunica ogni 12 del mese, se il computer è in linea, la lista di tutti i file che sono stati scaricati dal computer nel mese precedente, inviandolo automaticamente alla Microsoft attraverso la rete. Microsoft probabilmente non lo fa, ma come si fa ad esserne certi, dal momento che tutto è chiuso, invisibile, segreto?

Alcuni anni fa (ottobre 2008) tantissimi utenti cinesi di Windows (la maggior parte di loro acquistavano copie pirata di Windows) hanno visto accadere delle stranezze sui loro computer: ad ogni ora il loro schermo si sarebbe oscurato per alcuni secondi. Niente che impedisse di lavorare, ma sicuramente abbastanza noioso. Microsoft aveva semplicemente aggiunto un po' di codice (un ingrediente della ricetta) che se riscontrava che quella era una copia pirata di Windows oscurava lo schermo per qualche secondo, ogni ora.
Ora il punto non è che il software fosse stato piratato, la pirateria del software è un reato e non ci sono scuse. Il punto è che questi utenti hanno avuto un aggiornamento automatico di Windows (di solito gli aggiornamenti correggono i bug e aggiungono nuove funzionalità) senza richiederlo e senza sapere come avrebbe influenzato il loro sistema.

La modifica del codice sorgente del software open source è, invece, un processo molto più alla luce del sole. Per definizione tutte le ricette sono pubbliche. Non avrà importanza per te che non sei in grado di capire il codice, ma è importantissimo per tutte le persone che lo capiscono e possono leggerlo e discuterne. E spesso lo fanno.
Ogni volta che qualcuno tenta di modificare il codice sorgente, tutti gli altri sviluppatori sono in grado di accorgersi del cambiamento ("senti un po', perché hai aggiunto questo codice per spiare l'input da tastiera dell'utente, sei impazzito?"). E anche se tutta la squadra di manutentori è uscita fuori di testa ed ha aggiunto del codice malevolo nel sorgente, qualcun altro al di fuori della squadra può benissimo riprendere il codice, rimuovere tutto il codice malevolo, creare una versione bonificata, e far conoscere a tutti la differenza tra i due sorgenti. Questo significa codice aperto.

Ecco perché succede che il software open source non vi pugnala alla schiena: la comunità tiene d'occhio tutte le ricette.
















Linux
Passa a Linux se...
Evita Linux se...



Chi disprezza il suo prossimo è privo di senno, l'uomo prudente invece tace
Salomone (X sec. a.C.)

Valid CSS!
pagina generata in 0.001 secondi