dal 2015 - visita n. 648
Seminario.01
Seminario.01

 

Introduzione

Linux è un sistema operativo multiutente, multiprocesso e multithread con le caratteristiche dei più avanzati ambienti Unix. Linux si caratterizza per essere stato sviluppato ex novo da un gruppo di volontari sparsi per il mondo in comunicazione tra loro principalmente grazie a Internet, secondo la filosofia del software "open source". Linux non appartiene a nessuna azienda né università ma è disponibile gratuitamente per chiunque intenda conoscerlo, utilizzarlo e anche modificarlo. L'hardware di riferimento è quello più economico e più diffuso nel mondo, e cioè i PC basati su microprocessori Intel, dall'80386 ai Pentium IV, fino ai più recenti. Esistono anche delle versioni che girano su piattaforme differenti come per esempio: Digital Alpha, PowerPC, Sun SPARC, Apple Macintosh, Atari STITT, Amiga, MIPS.

Il fatto che Linux sia un sistema operativo multiutente, multiprocesso e multitasking significa che più utenti possono lavorare sul medesimo computer, che ciascuno di essi può eseguire contemporaneamente più programmi e che ciascun programma può eseguire contemporaneamente più funzioni. Per ottimizzare l'utilizzo della memoria con molti processi attivi, il sistema può eseguire un programma leggendo dal disco solo un segmento per volta, detto pagina, necessario per l'esecuzione. Inoltre se uno stesso programma viene eseguito più volte contemporaneamente, per esempio da due utenti diversi, la parte di esso non soggetta a modifiche viene condivisa da tutte le istanze. Se poi la memoria diventa ugualmente insufficiente, Linux può depositare le pagine inattive sul disco in un'area dedicata, detta swap area (area di scambio). Come tutti i moderni sistemi operativi, prevede che l'accesso al disco utilizzi un'area di memoria, detta cache, per ottimizzare le prestazioni; a differenza di altri sistemi, però, quest'area non ha una dimensione fissa ma viene allocata dinamicamente a seconda delle necessità.

Dal punto di vista della connettività, Linux implementa completamente i protocolli TCP/IP (Transmission Control Protocol/Intemet Protocol), compresi un buon numero di driver per le più diffuse schede Ethemet, SLIP (Serial Line Internet Protocol) e PPP (Point to Point Protocol) per la connessione via modem e PLIP (Parallel Lìne Internet Protocol). Vengono supportati tutti i servizi di base come TELNET, FTP (File Transfer Protocol), NFS (Network File System) e SMTP (Simple Mail Transfer Protocol).

Un progetto come Linux non avrebbe mai potuto avere successo se non fosse esistita Internet. E' grazie a Internet che persone di diversi continenti hanno potuto lavorare insieme per un progetto comune e diffonderne i risultati. In mancanza di canali commerciali, è ancora Internet il tramite tra gli sviluppatori e gli utilizzatori, ed è solo grazie a essa che si possono ottenere le informazioni più aggiomate sulle evoluzioni, i bug fix ecc. Collegandosi al sito web www.linux.org si possono trovare i link per la maggior parte dei siti riguardanti Linux. La documentazione "ufficiale" di Linux viene fornita normalmente con le distribuzioni.






Introduzione
Cenni storici
Cronologia essenziale
Le Distribuzioni
Knoppix
Disclaimer
Avviare il CD Knoppix
Primi passi
File System (parte 1)
Scheda di Rete
Comandi Base (parte 1)


BIOS: Boot da CD
CheatCodes
Configurare Knoppix
Amministrazione di rete
Lug Cremona 01


Cap01.pdf
CD-Live Knoppix



Come potrei trattenerla in me, la mia anima, che la tua non sfiori; come levarla, oltre te, ad altre cose?.
Rainer Maria Rilke

Valid CSS!
pagina generata in 0.001 secondi