dal 2015 - visita n. 1698
Pixel e Colori
Pixel e Colori

 
 Pixel e Colori   Caratteristiche dei Display   L'occhio  

La rappresentazione delle immagini tramite gli attuali e più comuni strumenti tecnologici (schermi video, display, fotografia digitale) viene realizzata tramite un reticolo molto numeroso di puntini colorati, detti comunemente pixel, contrazione eufonica di picture element; tali puntini sono disposti ordinatamente all'interno di uno schema o matrice rettangolare. Per individuare ciascuno di questi puntini si utilizza un sistema di coordinate cartesiane con l'origine in alto a sinistra e l'asse positivo delle y rivolto verso il basso, come mostrato in figura:


Fig. 1 - Sistema di riferimento nella grafica digitale

I corrispondenti degli assi x ed y sono chiamati Colonna (column) e Riga (row); in figura sono mostrate le coordinate di due pixel P1(7,2) e P2(3,4), il primo numero tra parentesi indica la Colonna ed il secondo la Riga, in accordo con il metodo geometrico in cui si indica prima la x e poi la y. Il primo pixel in alto a sinistra ha coordinate (0,0).

Da un punto di vista fisico ciascun pixel, secondo le tecnologie correnti, può emettere: luce monocromatica (M), luce tricromatica (RGB=Red,Green,Blue), luce quadricromatica (RGBY=Red,Green,Blue,Yellow).


Fig. 2 - Monocromatico, Tricromatico, Quadricromatico

Quindi nel primo caso un pixel è formato da una sola sorgente luminosa, nel caso della tricromia ci sono tre sorgenti luminose di tre colori diversi (Rosso, Verde, Blu), mentre nel caso della quadricromia nel pixel viene aggiunta una quarta sorgente luminosa (Giallo).


Nella figura seguente c'è una sintesi dell'occupazione di memoria per ogni pixel da rappresentare con le differenti metodologie.


Fig. 4 - Memoria occupata da un pixel con 5 differenti metodologie.


Oggi le immagini digitali vengono visualizzate su periferiche di output (display) che hanno i formati più disparati, quindi è opportuno riconoscerne le caratteristiche principali:

L'occhio, o bulbo oculare, è l'organo di senso principale dell'apparato visivo, che ha il compito di ricavare informazioni sull'ambiente circostante attraverso la luce. L'occhio umano (e degli organismi superiori) raccoglie la luce che gli proviene dall'ambiente, ne regola l'intensità attraverso un diaframma (l'iride), la focalizza attraverso un sistema regolabile di lenti per formarne un'immagine e la trasforma in una serie di segnali elettrici che attraverso il nervo ottico vengono inviati al cervello per l'elaborazione e l'interpretazione.

Occhio
Passare il mouse sui nomi degli elementi dell'immagine.


Fig. 7 - Sezione schematizzata di retina


Fig. 8 - Spettro delle Onde elettromagnetiche


















Menù
Introduzione
Sistemi di numerazione
Elementi Bistabili
Multipli e Sottomultipli
Codici a 4 bit
Conversioni HEX-BIN-DEC
Codice ASCII a 8 bit
Pixel e Colori
Modello di Von Neumann
Strutture di Controllo



La lontananza mitiga l'amore.
Proverbio

Valid CSS!
pagina generata in 0.001 secondi