dal 2015 - visita n. 824
ColoriBase
ColoriBase

 

I 16 Colori di Base


L'informatica è il mondo dei codici, e spesso ci si perde solo per piccole difficoltà legate all'interpretazione dei codici. Il computer tipico odierno (marzo 2000) consente una scelta di colori che normalmente si aggira attorno a 16.000.000. Ovviamente ognuno dei colori ha il suo codice numerico e sarebbe impensabile associare mentalmente ciascun colore con il rispettivo codice. Ma all'inizio non c'era così tanta ricchezza di scelta e ci fu un tempo in cui 16 colori costituivano già un lusso. Ecco la tabella delle corrispondenze dei 16 colori, riportata con codici espressi in vari sistemi di numerazione:

  DEC HEX BIN
NERO   0 0 0 0 0 0
BLU *   1 1 0 0 0 1
VERDE *   2 2 0 0 1 0
CELESTE   3 3 0 0 1 1
ROSSO *   4 4 0 1 0 0
FUCSIA   5 5 0 1 0 1
ARANCIONE   6 6 0 1 1 0
BIANCO SCURO (grigio chiaro)   7 7 0 1 1 1
NERO CHIARO (grigio scuro)   8 8 1 0 0 0
BLU CHIARO **   9 9 1 0 0 1
VERDE CHIARO ** 10 A 1 0 1 0
CELESTE CHIARO 11 B 1 0 1 1
ROSSO CHIARO (rosa) ** 12 C 1 1 0 0
FUCSIA CHIARO 13 D 1 1 0 1
ARANCIONE CHIARO (giallo) 14 E 1 1 1 0
BIANCO 15 F 1 1 1 1
      I R G B

Osservate adesso i tre colori con un asterisco (ROSSO, VERDE, BLU), essi costituiscono i tre colori fondamentali e convenzionalmente vengono indicati con la sigla RGB (Red, Green, Blue). Nell'ultima colonna, contrassegnata in basso, con la scritta IRGB (Intensity, Red, Green, Blue), notate che i tre colori fondamentali riportano la cifra "1" solo in corrispondenza del proprio colore, e ancora che i colori con il doppio asterisco differiscono dai tre fondamentali solo per l'attivazione della cifra "1" in corrispondenza dell'intensità. I primi otto colori hanno il bit di intensità spento, gli ultimi otto colori hanno lo stesso codice dei primi otto, ma con in più attivato il bit di intensità. In sostanza la chiave di tutta la tabella può essere sintetizzata con lo schemino seguente:

I R G B
x x x x

Sostituendo ad "x" il valore "1" oppure "0" possiamo attivare o disattivare il componente di colore corrispondente (Intensity, Red, Green, Blue) ottenendo uno dei 16 colori della tabella grande. Il Giallo, ad esempio, si ottiene mescolando il rosso e il verde e tenendo alta l'intensità di luminosità. Il codice che ne deriva è

1 1 1 0

che letto in esadecimale diventa E, corrispondente al decimale 14. Questi codici di colore sono validi, per esempio, nella modalità video 03h, per la rappresentazione dei caratteri; in particolare ogni carattere può assumere uno dei 16 colori della tabella, mentre il suo sfondo corrispondente (background) può variare in uno dei primi 8 colori della tabella. Pertanto un codice esadecimale del tipo 4E sta ad indicare che il carattere verrà tracciato col colore E (giallo) su sfondo 4 (rosso).



Asm86
Introduzione
Scheda MDA
Scheda Hercules
Scheda CGA
16 Colori Base



I mali non vanno mai velati.
Proverbio

Valid CSS!
pagina generata in 0.001 secondi