dal 2015 - visita n. 1509
Chiavetta ReLivix-Slack
Chiavetta ReLivix-Slack

 

Chiavetta ReLivix-Slack

In soli 5 passaggi è possibile costruire una chiavetta Relivix-Slack, con un po' di pazienza ed una connessione Internet attiva.


  Generazione dell'immagine iso di base 

La base della chiavetta ReLivix-Slack si realizza compilando un form on-line, tramite il link: build.porteus.org e selezionando le opzioni seguenti:

Select your system architecture  32 bit
Select your system typeDefault
Select your boot modeGUI
Select your desktopXFCE
TimezoneEurope/Rome
UTC SupportUse localtime
Keyboard LayoutItalian
Sound Volume75%
Web browserFirefox
Word ProcessorNone
VoIP ClientNone
Development ToolsBinutils, gcc,...
Video Card DriverOpensource Drivers
Printing supportPrinting and ...

Le dimensioni orientative verranno indicate dalla scritta "Current ISO Size: ~310 MB.
Subito dopo aver premuto il pulsante BUILD compariranno: l'invito a scaricare l'immagine iso (Download link) ed il codice di sicurezza (qualcosa di simile a: md5sum d28af74ceb0725942da895ea8c6a8b0e). E' importante annotare il codice md5sum perchè con esso sarà possibile verificare l'integrità dell'immagine scaricata.

NOTA: si raccomanda di non alterare le selezioni indicate in tabella perchè i moduli aggiuntivi ReLivix sono stati preparati partendo dalla configurazione indicata.


VERIFICA: appena completato il download, la prima operazione da compiere è la verifica dell'integrità, per assicurarsi che il codice md5sum del file immagine Porteus-XFCE-v3.1-i486.iso sia identico a quello pubblicato sul sito.

    Dall'interno della cartella dove è stato scaricato il file, eseguire in un terminale il comando:
md5sum Porteus-XFCE-v3.1-i486.iso
ed accertarsi che il codice ottenuto sia quello corretto.
 

    Scaricare da Internet il pacchetto WinMD5Free ed installarlo.
Effettuare la verifica del codice md5sum avviando l'interfaccia grafica del pacchetto.
 


  Preparazione delle cartelle porteus e boot 

L'obiettivo viene raggiunto con 2 operazioni distinte:


  Scelta della chiavetta 

Benchè il sistema operativo ReLivix-Slack, contenuto in 2 sole cartelle, possa occupare da un minimo di circa 500 MB ad oltre 2 GB, è consigliabile scegliere una chiavetta di almeno 4 GB. Sarebbe meglio, tuttavia, poter disporre di spazio aggiuntivo per i dati utente, quindi una chiavetta da 8 o 16 GB sarebbe l'ideale.

    Formattare la chiavetta, tramite gparted, scegliendo il file-system ext2 che sottoporrà a minore stress le singole cellule di memoria durante il normale funzionamento.
Gli utenti Linux possono anche utilizzare un capiente hard disk esterno e non avere nessun problema di spazio. In questo caso, però, è meglio utilizzare una formattazione più moderna, scegliendola tra: ext3, ext4, reiserfs.
 

    Si può utilizzare una normale chiavetta, già formattata (generalmente FAT32), e contenente già altro materiale, ma con sufficiente spazio libero, tenendo presenti, però, le limitazioni illustrate inizialmente nella sezione Chiavetta Base. 


  Preparazione della chiavetta 

A questo punto occorrerà copiare nella chiavetta le 2 cartelle boot e porteus, preparate nello step 2, ed eseguire le istruzioni seguenti in base al proprio sistema operativo ospite:

    - Accedere alla cartella boot/ ed avviare il file di installazione Porteus-installer-for-Linux.com.
- Riavviare il computer, selezionando l'opzione boot da USB da effettuare secondo le regole del proprio computer.
 

    - Accedere alla cartella boot/ ed avviare il file di installazione Porteus-installer-for-Windows.exe.
- Riavviare il computer, selezionando l'opzione boot da USB da effettuare secondo le regole del proprio computer.
- Creare il file per la persistenza dal menù System / Porteus save file manager.
Ci vorrà un po' di pazienza, perchè i tempi di formattazione del file di supporto alla persistenza dipendono dalle dimensioni scelte, che comunque non possono superare i 4 GB (limite imposto dal file system FAT32).
 


  Aggiunta moduli di supporto 

Il lavoro viene completato scaricando i 3 moduli seguenti e copiandoli sulla chiavetta nella cartella porteus/modules/

 077-rlvx-custom.xzm 18.18 MB - 142 download
 078-rlvx-mega.xzm 107.87 MB - 82 download
 079-rlvx-plus.xzm 33.06 MB - 131 download

A questo punto la chiavetta contiene una distribuzione minima ReLivix-Slack (di circa 500 MB), che potrà essere arricchita in seguito aggiungendo altri moduli, come quelli previsti nelle sezioni seguenti oppure confezionandoli autonomamente.


















ReLivix-Slack
Porteus
Chiavetta Base Porteus
Moduli
Operazioni con moduli
Pacchetti Slackware
Slackyd
Cheatcodes
Chiavetta ReLivix-Slack
Moduli rlvx
Moduli alieni
Forum



Si sa bene che l'ambizione puo' strisciare e volare.
Burke

Valid CSS!
pagina generata in 0.001 secondi