W   [94 termini]
Indice

W3: Vedi World Wide WEB.

W3C: Acronimo di "World Wide WEB Consortium". Il consorzio di aziende, gestito dal Laboratory for Computer Science del MIT in collaborazione con CERN e INRIA, che si occupa dello sviluppo e della standardizzazione degli strumenti e dei linguaggi del Web. Al consorzio partecipano rappresentanti di tutte le grandi aziende informatiche (Netscape e Miscrosoft incluse) e sono molti i linguaggi standardizzati finora (HTML, CSS, SMIL, XML ecc.). Il sito del consorzio è raggiungibile presso http://www.w3c.org .

W-LAN: Acronimo di "Wireless-Local Area Network". Versione senza fili di una LAN. Consente l'accesso alla LAN anche quando l'utente non è in ufficio.

WABI: Acronimo di "Windows Application Binary Interface".

WAFER: Cialda. Fetta sottilissima di materiale SEMICONDUTTORE, ottenuta da un cristallo purissimo di silicio, col quale si fabbricano numerosi cirtuiti integrati alla volta, mediante processi tecnologici di ossidazione, drogaggio e corrosione.

WAIS: Acronimo di "Wide Area Information Server". Servizio distribuito che permette l'indicizzazione, la ricerca e l'esecuzione di interrogazioni. E' disponibile come SERVER WEB all'indirizzo: http://www.wais.com.

WAIT: Attendi. Tempo di attesa, in un processo di elaborazione, sino al verificarsi della condizione di pronto.

WAKE-ON-LAN: Funzione disponibile su alcune nuove schede di RETE che permette di accendere il computer da una postazione remota tramite un COMANDO via rete.

WALLET-PC: "Mini pc" da automobile per la navigazione satellitare guidata.

WAN: Acronimo di "Wide Area Network". Rete geografica, e' il nome generico dato sia alla RETE telefonica che puo' trasportare dati sia alle reti dedicate ai soli dati. Vedi anche LAN e MAP.

WAP: Acronimo di "Wireless Application Protocol". E' un'applicazione globale che consente attraverso trasmissione wireless di accedere velocemente alle informazioni presenti in INTERNET. In altri termini WAP è il sistema che permette ai cellulari di navigare in Internet.

WAREZ: Termine gergale indicante software utilizzabile tramite contraffazione (password ed altro).

WARM: Acronimo di "Write And Read Mostly". .WATCH-DOG Il Watch Dog Timer (traducibile in Temporizzatore Cane da Guardia) è un OSCILLATORE indipendente il cui scopo è quello di rilevare eventuali blocchi della CPU, riavviando, quindi, il sistema per far riprendere la normale esecuzione del programma. Per poter rilevare un eventuale blocco della CPU durante l'esecuzione del programma principale, viene inserita all'interno di questo, una ISTRUZIONE speciale la quale azzera ad intervalli regolari il Watch Dog Timer non consentendogli di terminare il suo conteggio. Se la CPU non effettua questa istruzione prima del termine del conteggio allora si assume che il programma si è bloccato per qualche motivo e si effettua il RESET della CPU.

WATT: Unità di misura della potenza elettrica.

WAUSE: Associazione internazionale che favorisce l'uso dei satelliti nel campo dell'educazione a distanza. Wause ha organizzato, nell'ottobre 1992, un riuscito esperimento teso a realizzare un progetto di moderna citta' a misura d'uomo mediante le tecniche della "Realta' virtuale". I lavori si sono svolti presso l'universita' di Lecce, in contemporanea con altre due universita', quella di Orlando (USA) e di Ottawa (Canada), collegate via satellite.

WB-MON: Acronimo di "WideBand MONitoring".

WB-EXPAK: Acronimo di "WideBand EXPAK".

WBEM: Acronimo di "Web-Based Enterprise Management".

WCA: Acronimo di "Wireless Cable Association International".

WCDMA: Acronimo di "Wideband CODE Division Multiple Access". Tecnologia per radiocomunicazioni a BANDA larga DIGITALE per INTERNET, multimedia, video ed altre applicazioni.

WCE: Acronimo di "Windows Consumer Electronics". Una versione ridotta di Windows tanto da poter risiedere nella sola ROM e da richiedere modeste risorse RAM.

WCS: Acronimo di "Wireless Communications Service".

WD: Acronimo di "Western Digital".

WDM: Acronimo di "Wavelength Division Multiplexing". Nuova tecnologia che usa segnali luminosi di differenti lunghezze d'onda per aumentare la capacità nelle reti a fibre ottiche per gestire un maggior numero di servizi simultaneamente.

  • Acronimo di "Win32 Driver Model".

    WEB: Ragnatela. Il complesso della RETE dei computer in INTERNET. Vedi WWW. Vedi World Wide Web.

    WEB-ADVERTISING: Termine col quale si indicano promozioni di prodotti e servizi via INTERNET. In particolare attraverso BANNER su Website e direct e-mailing.

    WEB BROWSER: Vedi BROWSER, Mosaic, Netscape Navigator, INTERNET Explorer.

    WEB CASTER: Servizio di informazioni via WEB per gli utenti INTERNET, sviluppato da Point Cast.

    WEB FORUM: Sono indicati con questo nome quei gruppi di discussione che si appoggiano a un sito WEB che provvede sia ad accettare i messaggi dei partecipanti che ad archiviare i contributi ricevuti rendendoli accessibili.

    WEB SERVER: Si tratta di un programma che reperisce informazioni di tipo ipertesto tramite BROWSER. A titolo di esempio, citiamo il DAEMON HTTP di NCSA per Windows o il SERVER CERN.

    WEB SURFER: Un programma per navigare nella RETE, BROWSER.

    WEB TV: Termine utilizzato per indicare una categoria di prodotti e di tecnologie che consentono la navigazione nel WEB sulla TV di casa. Lo sviluppo futuro della Web TV sarà nel senso di permettere la connessione INTERNET non più tramite la linea telefonica, ma grazie alle strutture delle TV via cavo.

    WEBCASTING: In analogia con broadcasting (la trasmissione radiotelevisiva) si intendono quelle nuove tecnologie che aggiornano periodicamente l'informazione sul computer del navigatore in maniera automatica. Si parla anche di tecniche "push" o di creazione di canali. L'utente che si registra, scarica uno speciale software ed ha in seguito la possibilita' di accedere ad un'informazione aggiornata senza bisogno di collegarsi. L'aggiornamento e' stato fatto in maniera automatica quando il computer era libero.

    WEBDESIGNER: Colui che si occupa della GRAFICA e del LAYOUT del Website senza addentrarsi nella gestione tecnica del SERVER.

    WEBMASTER: Colui che si occupa della gestione del sito sotto l'aspetto tecnico, per garantire il funzionamento del SERVER.

    WEBRING: Una serie di siti (di solito sullo stesso argomento) che mantengono LINK tra di loro, in modo da poterli scorrere in sequenza.

    WEBTOP: Area del desktop del pc in cui compaiono pagine WEB attive, sempre visibili e aggiornate autonomamente. Vedi anche Net Caster e ACTIVE CHANNEL.

    WECA: Acronimo di "Wireless Ethernet Compatibility Alliance".

    WFW: Acronimo di "Windows For Workgroups".

    WHAIS: Un COMANDO di alcuni sistemi che vi consente di riferivi il nome reale utente, sulla base del nome utente INTERNET. Vedi anche FINGER.

    WHITE NOISE: Rumore bianco. SEGNALE composto di tutte le frequenze. Quando ci si riferisce ad un rumore di uno specifico campo di frequenze lo si indica col termine di rumore rosa.

    WHITE PAGES: Database che contiene alcune informazioni sugli utenti come indirizzi E-MAIL, numeri telefonici ed indirizzi postali.

    WHO: Acronimo di "World Health Organization".

    WHOIS: Programma che, partendo da un INDIRIZZO di E-MAIL, permette di interrogare un database di persone ed altre ENTITA' INTERNET come domini, reti ed HOST.

    WIC: Acronimo di "WAN Interface Card".

    WIENER NORBERT: Matematico americano di origine russa (1894-1964), professore al MIT di Boston, e' considerato il creatore della "cibernetica", scienza che ha lo scopo di studiare e costruire macchine capaci di operare con le abilita' proprie dell'uomo, come se fossero governate da un cervello umano.

    WILBUR: L'edizione 3.2 dell'HTML.

    WINCHESTER: Tecnologia, sviluppata dalla IBM, che consente di costruire in economia dischi rigidi con MEMORIA di grandi capacita'.

    WINDOWS: E' una GUI sviluppata da Microsoft. Windows dovrebbe rendere i programmi più facili da utilizzare, mettendo a disposizione un'interfaccia standard e pilotata tramite un mouse.

  • Windows 3.11 è un AMBIENTE operativo a 16 BIT.
  • Windows 95 costituisce l'evoluzione di Windows 3.11, con un'interfaccia riprogettata. Risulta meno propenso ai CRASH e più facile da usare, anche se richiede una quantità maggiore di MEMORIA.
  • Windows 98 evoluzione a 32 bit completi.
  • WINDOWS NT. Sistema operativo SMP prodotto da Microsoft per processori Intel x86 e compatibili e alcuni RISC. Ha funzionalita' di RETE integrate e ambiente a 32 bit MULTITASKING (con crash-recovery) e multiuser. Presentato nel 1992 e uscito la prima volta nel corso del 1993 come versione 3.1 direttamente derivata, come GUI, da Windows 3.1. Le funzionalita' integrate di rete di Windows NT, come il file system dedicato NTFS, alcuni software di gestione TCP/IP, ecc., supporto per schede etc., si risolvono nell'offerta di due distinte versioni. Windows NT WORKSTATION come piccolo SERVER o CLIENT avanzato, e Windows NT Server come server di grosse reti.
  • Windows CE. Sistema operativo creato e sviluppato appositivamente per il mercato mobile (palmari).
  • Windows XP. Ultima versione del sistema operativo multitasking con INTERFACCIA grafica.

    WINE: Acronimo di "Wine Is Not Emulator".

    WINGOPHER: Programma Windows che visualizza pagine GOPHER.

    WINHEC: Acronimo di "Windows Hardware Engineering Conference".

    WINHPC: Dicesi degli apparecchi HPC che utilizzano Windows CE.

    WINISIS: Programma per la gestione di basi dati, operante in AMBIENTE Windows, dotato di un potente motore di ricerca. Distribuito gratuitamente dall'Unesco. E' una evoluzione del software CDS/ISIS. Viene distribuito in Italia tramite: http://www.dba.it

    WINSOCK: Contrazione di "WINdows SOCKet". Contiene le informazioni e le procedure che servono a Windows per potersi interfacciare con i protocolli TCP/IP. Il FILE Winsock.ddl è un'estensione per Windows e risulta necessario per collegarsi alle reti TCP/IP.

    WINTEL: Piattaforma costituita dal sistema operativo Windos95/NT che gira su microprocessore Intel.

    WINWAIS: Programma basato su Windows che consente di utilizzare WAIS per ricercare informazioni su INTERNET.

    WINZIP: Programma per comprimere e decomprimere FILE, molto diffuso e di facile utilizzo.

    WIRE-WRAP: Un metodo di realizzazione di circuiti elettronici che non fa uso di saldature, ma che è veloce e conveniente per la costruzione di prototipi di laboratorio.

    WIRELESS: Senza fili. Soluzioni di software o hardware collegate fra di loro tramite una RETE senza cablaggi tradizionali (cavi telefonici, elettrici ..) es. Rete satellitare, reti gsm, gprs, UMTS ..

    WIRTH NIKLAUS: Direttore della divisione Scienza dei calcolatori, presso la Eidegenossische Technische Hochshule di Zurigo, che nel 1970 sviluppo' il linguaggio di programmazione Pascal. Negli anni precedenti aveva anche collaborato allo sviluppo del linguaggio Algol.

    WIS: Acronimo di "Windows Installer Service".

    WIZARD: Guida in linea solitamente fornita con i software grafici che indica passo dopo passo le operazioni per creare un'immagine o quant'altro il programma sia in grado di realizzare.

    WLAN: Acronimo di "Wireless Local Area Network".

    WLL: Acronimo di "Wireless Local Loop".

    WML: Acronimo di "Wireless Markup Language". Il linguaggio di contrassegno per la navigazione Wireless sul WEB. In altri termini il linguaggio per costruire pagine Web navigabili dal cellulare.

    WOL: Acronimo di "Wake On LAN".

    WORD: Parola. Un insieme di uno o più BYTE considerati come una entità per un determinato tipo di calcolatore. Normalmente per word si intendono 2 byte, ma questo dipende solo dal fatto che per tanto tempo la word dei processori è stata costituita da 2 byte. Tecnicamente è il numero di BIT che il processore è in grado di trattare in parallelo.

  • Videoscrittura di Microsoft, attualmente molto diffusa. I FILE scritti con questo programma hanno estensione DOC, purtroppo il formato interno varia a seconda delle versioni di Word. Su INTERNET è possibile reperire lettori di PUBBLICO DOMINIO per qualsiasi versione.

    WORD PROCESSING: Vedi ELABORAZIONE TESTI.

    WORD-PROCESSOR: Programma per l'elaborazione di testi che consente, in particolar modo, il trattamento dell'impaginazione del documento e degli effetti grafici dello stesso. Da non confondersi con l'editor. Moderno sostituto della classica macchina da scrivere.

  • Apparecchiatura elettronica dedicata al word processing, ovvero alla redazione, correzione, archiviazione e stampa di testi.

    WORDSTAR: Potente elaboratore di testi per sistema operativo MS/DOS che e' stato tra i primi programmi che consentivano la visione del testo secondo il principio WYSIWYG.

    WORD WRAP: Avvolgere le parole. Capacita' dei programmi di word processing di inviare automaticamente una PAROLA a capo nella riga successiva, quando non c'e' piu' spazio nella riga corrente.

    WORKGROUP: Metodo di lavoro in cui vari utenti dello stesso progetto condividono risorse e accedono a FILE utilizzando una struttura di RETE.

    WORKGROUP COMPUTING: Modalità di lavoro informatico di gruppo, supportato da opportuni programmi, in modo tale che diversi utenti possano lavorare contemporaneamente ad un documento complesso.

    WORKSTATION: Stazione di lavoro. TERMINALE dotato di capacita' di calcolo autonome che consente di svolgere un lavoro ad una sola persona per volta.

  • Nella terminologia delle reti, identifica un particolare computer collegato in RETE.

    WORLD WIDE WEB: Vedi WWW.

    WORM: Acronimo di "Write Once Read Many (Mostly)". Supporto a disco ottico per l'archiviazione dei dati. Viene inciso una prima volta tramite un raggio LASER, e poi puo' essere riletto piu' volte tramite un laser di potenza inferiore (in modo simile ad un normale CD). A differenza dei dischi magneto-ottici, non puo' essere cancellato ne' sovrascritto, e per questo non ha avuto grande diffusione.

  • Uno SCRIPT Web che esamina in maniera sistematica i documenti dello WEB seguendo i LINK alla ricerca di una informazione specifica o per fare un censimento.
  • Tipo di virus informatico.

    WPS: Acronimo di "Windows Print System". Il sistema di stampa supportato da Windows 95 nel quale il sistema operativo immagazzina i dati provenienti da una applicazione sul disco rigido in formato Enhanced Metafile Format (EMF), invece di inviarli direttamente alla stampante. Lo spooler elabora i dati in BACKGROUND ed in seguito invia i comandi appropriati alla stampante. Come accade nel sistema di stampa GDI, tutto il processo è a carico del PC.

    WRAM: Acronimo di "Window RANDOM Access Memory".

    WRITE: Scrittura. Procedura per memorizzare informazioni, in modo permanente, su una MEMORIA di massa.

    WRITE ENABLE: Abilitazione alla scrittura. SEGNALE di controllo, per un elemento di memorizzazione o una MEMORIA, che attiva l'operazione di scrittura.

    WRITE TIME: Tempo di scrittura. Il tempo che un appropriato LIVELLO deve mantenere sulla linea di abilitazione alla scrittura, mentre il dato è presente, per garantire la successiva scrittura del dato in MEMORIA.

    WRITE-THROUGH: Uno dei due principali tipi di CACHE. Scrive immediatamente ogni nuova informazione sul dispositivo controllato, così che la cache non contiene mai informazioni che non sono presenti anche sul dispositivo controllato.

    WSH: Acronimo di "Windows Scripting Host".

    WSI: Acronimo di "Wafer Scale Integration". Integrazione a LIVELLO di wafer di silicio. Tecnologia microelettronica, relativa ai circuiti integrati, che consente di disporre su unico wafer di silicio, centinaia di CHIP, raggiungendo cosi' il massimo livello di integrazione possibile.

    WSLD: Acronimo di "Web Service Description Language". Protocollo basato su XML che sviluppatori e applicazioni possono utilizzare per rappresentare le funzioni di un servizio WEB.

    WSM: Acronimo di "WorldSpace Modifier".

    WSN: Acronimo di "Wang Span Network".

    WWDM: Acronimo di "Wide Wavelength Division Multiplex".

    WWW: Acronimo di "World Wide Web". Trama globale. Programma, creato nei laboratori Svizzeri del CERN nel 1990, che funziona tramite collegamenti ipertestuali tra i dati e che consente di esplorare le risorse della RETE a partire da una molteplicità di punti d'ingresso. L'apertura ufficiale al pubblico "scientifico" avvenne nel 1991. Nel WWW si potevano (e si possono) trovare documenti di ogni genere sotto forma di ipertesto in formato HTML, le risorse erano accessibili su SERVER FTP. Nel 1994 venne fondato il WWW consortium dal MIT (Massachusettets Istitute of Technology) in collaborazione con il CERN. Il WWW stabilì dei protocolli standard tra server e CLIENT in modo da regolare il commercio elettronico e la comunicazione. Una delle caratteristiche fondamentali del WEB è il suo orientamento all'ipertesto, cioè, i documenti Web contengono collegamenti incrociati ad altri documenti, detti LINK. Per accedere alle varie risorse WWW , si può direttamente specificare l'indirizzo URL (Uniform Resource locator). Esso utilizza il PROTOCOLLO HTTP.

    WWWC: Acronimo di "World Wide WEB Consortium" detto anche W3C.

    WWWW: Acronimo di "World Wide WEB Worm". Rappresenta uno strumento per ricercare gli URL (Uniform Resource Locator) di Inernet seguendo tutte le connessioni alla ricerca di altre informazioni.

    WYSIWYG: Acronimo di "What You See Is What You Get". Tradotto in italiano suona in questo modo: "quello che vedi è quello che ottieni". Si riferisce a quegli editor HTML che mostrano il documento così come verrà visualizzato dai BROWSER, e che non prevede la modifica (se non come opzione) del codice sorgente. Front Page è un tipico esempio di Editor WYSIWYG.

    WYSIWYP: Acronimo di "What You See Is What You Print". Tradotto in italiano suona in questo modo: "quello che vedi è quello che stampi". Il termine si riferisce alla possibilità per il PC di mandare in stampa i colori esattamente così come appaiono sul video. La stampa WYSIWYP richiede un programma particolare, detto CMS (Color Management System), da utilizzare per calibrare il MONITOR e la stampante.


    Indice


    © Glossario ByteMan OpenWeb   Copyright 1993..2007   Riservati tutti i diritti.   Aggiornato al 9-aprile-2006.