T   [180 termini]
Indice

T-1: Tipo di collegamento in RETE di computer, usato su INTERNET, che supporta un flusso di dati di 1,544 MBps. Fornisce ventiquattro canali a 64 kilobit al secondo (kbit/sec).

T-3: Tipo di collegamento in RETE di computer, usato su INTERNET, che supporta un flusso di dati di 44,376 MBps (vedi Backbone). Fornisce fino a ventotto canali T1; trasporta 672 canali a 64 kbit/sec.

T1: Vedi T-1.

T3: Vedi T-3.

T-COMMERCE: Commercio tramite televisione sia tradizionale sia WEB.

TAB: Le linguette (tab) vengono usate per organizzare in maniera razionale il materiale all'interno di una finestra. Cliccando la linguetta, la scheda relativa viene visualizzata in primo piano.

  • Acronimo di "TABulator". Tasto di tabulazione nei personal computers IBM e compatibili.

    TABELLA DELLA VERITA': Tabella usata in elettronica DIGITALE, mette in relazione tutte le possibili uscite con tutte le combinazioni di ingressi di un circuito combinatorio.

    TABELLA HTML: Vedi TABLE.

    TABELLONE ELETTRONICO: Spreadsheet electronic. Software applicativo, orientato alla soluzione di problemi di tipo prevalentemente numerico, si presenta sullo schermo con un foglio di lavoro costituito da un insieme di celle disposte su righe e colonne. Il tabellone elettronico consente di elaborare, in modo semplice ed interattivo, grandi quantita' di dati correlati fra loro. La FUNZIONE piu' potente e' quella che consente di sapere "Cosa succederebbe se...", come risposta immediata ed automatica alla variazione dei valori del modello di calcolo predisposto dall'utente. I dati elaborati possono essere rappresentati graficamente. Principali applicazioni: budget, bilanci, contabilita', fatturazione. Applicazioni didattiche: valutazione degli studenti, problem solving, simulazione di modelli...

    TABLE: Elemento di HTML standard che consente di creare tabelle divise in più campi e righe. Spesso viene utilizzato per scopi diversi e impropri dalla semplice indicizzazione di dati (layout di pagina). La versione 4.0 di HTML permette al BROWSER di mostare la tabella man mano che arrivano i dati invece di dover attendere la tabella completa.

    TABULATO: Printout. Stampa su carta a MODULO continuo di una elaborazione di dati.

    TABULATORE: Tabulator. Macchina che elabora schede perforate.

  • Carattere di controllo che consente di incolonnare, secondo un modello prefissato, caratteri alfanumerici.
  • Tasto che nelle macchine da scrivere consente di incolonnare, in modo automatico, dati numerici.

    TACCA DI PROTEZIONE: Piccola incisione presente nei floppy disk da 5,25 pollici che, se protetta da una piccola etichetta autoadesiva, impedisce la cancellazione accidentale delle informazioni. I minidischi da 3-1/2 pollici hanno, invece, una protezione scorrevole che nello stato di protezione deve essere aperta. I dischi protetti sono utilizzabili solo in fase di lettura.

    TACS: Acronimo di "Total Access Communication System".

    TAG: Simboli, racchiusi tra parentesi triangolari, utilizzati in HTML per delimitare l'inizio e la fine di un elemento. Il tag di chiusura è identificato da una barra. Controllano i mark-up dei documenti quando essi vengono visualizzati attraverso un qualsiasi BROWSER.

    TALK: Protocollo che permette a due persone su computer remoti di comunicare in TEMPO REALE su sistemi UNIX. Utilizzando il talk, lo schermo verrà diviso in due sezioni dentro le quali apparirammo i messaggi scritti dai due utenti.

  • Gerarchia di Usenet che raccoglie i gruppi di discussione su argomenti politici.

    TAM: Acronimo di "Trivial Authenticated Mail protocol".

    TAMPER: Dispositivo che evita la manomissione in un circuito di controllo elettronico. Generalmente si tratta di un micro interruttore che rileva l'apertura dell'involucro del sensore. Il tamper è collegato alla linea antisabotaggio (attiva 24 ore su 24) della centrale antifurto; in caso d'apertura dell'involucro il contatto tamper modifica il suo stato, informando la centrale del tentativo di manomissione in corso.

    TAO: Acronimo di "Track At Once".

    TAP: Acronimo di "Telocator Alphanumeric Protocol".

  • Acronimo di "Test Access Port".
  • Acronimo di "Technical Advanced Placement".

    TAPE STREAMER: Registratore a nastro magnetico utilizzato per effettuare il BACKUP dei dati dal DISCO FISSO.

    TAPI: Acronimo di "Telephony Application Program Interface".

    TAR: Acronimo di "Tape ARchiver".

    TARTARUGA: Turtle. Automa governato da computer che, utilizzato in AMBIENTE Logo, lascia traccia del suo movimento su di un foglio di carta tramite una penna, posizionata al centro dell'apparecchiatura. La tartaruga da' la possibilita' ai bambini di materializzare il movimento nello spazio bidimensionale. E' molto diffusa nelle scuole dei paesi anglosassoni.

    TASK: Un insieme di istruzioni che permettono di eseguire un ben determinato compito.

  • Attività che può essere portata avanti dall'elaboratore contemporaneamente ad altre.

    TASM: Acronimo di "Turbo ASseMbler".

    TASSONOMIA DI BLOOM: Sistema di classificazione analitica e gerarchica degli obiettivi educativi generali e delle capacita' intellettive individuali. La tassonomia di Bloom e' molto diffusa nella didattica assistita dal computere e prevede 6 livelli di complessita' crescente: 1) conoscenza, 2) comprensione, 3) applicazione, 4) ANALISI, 5) sintesi, 6) valutazione.

    TASTI FUNZIONE: Function keys. Tasti specifici di una TASTIERA che svolgono precise funzioni hardware o software in un sistema di elaborazione.

    TASTIERA: Keyboard. Classica periferica di input del computer. Dispositivo costituito da tasti utilizzato per l'inserimento manuale di dati e comandi in un'apparecchiatura elettronica.

    TASTIERINO: Keypad. Gruppo di tasti che si affianca ai normali tasti alfabetici, per consentire un comodo inserimento di dati numerici.

    TAVOLETTA A SFIORMANENTO: Touch tablet. Dispositivo periferico a forma di tavoletta che consente la gestione del software mediante la pressione di un dito sulla stessa tavoletta.

    TAVOLOZZA: Vedi PALETTE.

    TC: Acronimo di "Tesla Coil".

    TCA: Acronimo di "Taipei Computer Association".

  • Acronimo di "Twin-Cache Architecture".

    TCH: Acronimo di "Traffic CHannel".

    TCP: Acronimo di "Transmission Control Protocol". Protocollo di controllo trasmissione. PROTOCOLLO di verifica sulla trasmissione dei dati, cioè se questi sono stati consegnati correttamente. E' il protocollo di trasporto che offre un servizio di trasporto orientato alla connessione nei protocolli INTERNET.

    TCP/IP: Acronimo di "Transfer Control PROTOCOL / INTERNET Protocol". Protocollo di RETE di tipo CONNECTIONLESS (liv.3 OSI) su cui poggia il TCP, in grado di utilizzare strutture di reti LAN e WAN diverse. E' stato sviluppato per la prima volta alla fine degli anni 70 da parte del DARPA. Il TCP/IP racchiude l'accesso al mezzo fisico, il trasporto dei pacchetti, comunicazioni di sessione, trasferimento dei FILE, posta elettronica ed emulazione di TERMINALE. In effetti si tratta di due protocolli. IP indica come dare un INDIRIZZO a ogni computer in Internet; TCP come dividere un'informazione da spedire (ad es. un'immagine) in pacchetti ognuno con l'indirizzo del destinatario e un numero d'ordine. Ogni PACCHETTO viene smistato attraverso cammini differenti stabiliti sulla base della disponibilita' al momento dai routers o computers di internet che effettuano la trasmissione. A destinazione i pacchetti sono ricomposti per ridare l'informazione originale.

  • Acronimo di "Terminal Communication Protocol/Internet Protocol".
  • Acronimo di "Transmission Control Protocol / Internet Protocol".

    TDC: Acronimo di "Tabular Data Control". Ttecnica di pubblicazione di tabelle contenute in FILE ASCII implementata dalla Microsoft nel JAVASCRIPT IE4. Per ora funziona solo su piattaforme Windows.

    TDM: Acronimo di "Time Division Multiplexing".

    TDMA: Acronimo di "Time Division Multiple Access". Tecnologia per radiotrasmissione di segnali digitali tra, per esempio,un telefono mobile e una stazione radio base. La BANDA di FREQUENZA viene suddivisa in un certo numero di canali che vengono utilizzati in modo tale che diverse chiamate possano condividere uno stesso CANALE senza interferire l'uno con l'altro.

  • Nome di una tecnologia DIGITALE basata sullo standard IS-136.
  • Designazione corrente dello standard formalmente noto con il nome di D-AMPS.

    TDRSS: Acronimo di "Tracking and Data Relay Satellite System".

    TEACHING MACHINE: Macchina per insegnare. Dispositivo meccanico, elettrico o elettronico, utilizzato nell'istruzione programmata per presentare sequenze didattiche lineari o ramificate in cui alla somministrazione dell'informazione corrisponde una risposta (feed-back). Requisiti fondamentali: essere in grado di presentare un "frame" di informazione; dare una valutazione dell'esercitazione con registrazione della stessa; avere la possibilita' di regolazione in FUNZIONE del ritmo di lavoro dello studente.

    TEAM TEACHING: Insegnamento di gruppo. Metodologia di insegnamento, emersa nell'ambito del movimento per il Mastery Learning, finalizzata alla razionalizzazione ed alla valorizzazione delle risorse materiali ed umane nei sistemi scolastici. Team teaching tende a liberare gli insegnanti delle funzioni improprie, talvolta di ambito amministrativo, in modo che essi possano dedicarsi esclusivamente alle funzioni educative, potenziando e sviluppando la propria professionalita'. In tale contesto e' previsto un ruolo attivo di assistenza da parte degli stessi studenti e una dinamica interazione con l'extrascuola: biblioteche, centri per l'elaborazione di dati, visite culturali guidate, mondo aziendale...

    TECNOLOGIA DIDATTICA: Anche tecnologia educativa. Gia' dal 1985 le tecnologie educative sono state comprese dalla CEE fra le dieci tecnologie di interesse strategico per lo sviluppo socio-economico ed industriale dell'Europa. Secondo il rapporto Perkins-Mc Murrin "La tecnologia dell'educazione e' il modo sistematico di progettare, realizzare e valutare il processo globale dell'apprendimento e dell'insegnamento in termini di obiettivi specifici, basati sulla ricerca dell'apprendimento umano e delle comunicazioni con l'impegno di combinazione delle risorse umane e non umane per la realizzazione di una ISTRUZIONE piu' efficiente".

    TEDIS: Programma per promuovere EDI all'interno dell'Unione Europea. Sovvenzionato e gestito dalla Direzione Generale XII della Commissione della Comunità Europea.

    TELECONFERENZA: Teleconferencing. Una CONFERENZA telefonica via INTERNET nella quale chi chiama può sia vedere sia chiacchierare con gli altri utenti collegati. La teleconferenza puo' essere anche supportata da un sistema di computer in RETE e in questo caso raggiunge il massimo della produttivita'.

    TELEDIDATTICA: Nuova metodologia d'insegnamento a distanza che prevede l'uso di tecnologie informatiche e telematiche. Utilizzando la teledidattica, il Dipartimento di Scienze dell'Educazione dell'Universita' "La Sapienza" di Roma ha sviluppato un valido sistema per organizzare corsi di perfezionamento (in particolare sui Metodi della valutazione scolastica e di Didattica generale) su tutto il territorio nazionale cui hanno aderito migliaia di docenti di tutta l'Italia. Altri esempi di insegnamento a distanza sono sono l'"Open University" inglese, l'UNED spagnola e la "Fernuniversitat tedesca".

    TELEFAX: Facsimile. Sistema di trasmissione che consente di riprodurre a distanza immagini (da originale su carta), sottoposte a scansione, mediante tecnologia telematica.

    TELEMATICA: Telematics. Contrazione di "TELEfono e inforMATICA", scienza che si occupa delle reti e delle modalità di comunicazione via cavo, attraverso sistemi informatici. Sono servizi telematici: Videotext (videoinformazione interattiva mediante linee telefoniche); Teletext (videoinformazione non interattiva mediante canali televisivi); Teleconferenza (piu' persone in luoghi diversi possono comunicare in video ed in voce in diretta); Facsimile. EURONET e' un esempio di RETE europea telematica.

    TELETEXT: Sistema pubblico non interattivo di trasmissione di informazioni testuali, contenute in una banca dati, attraverso segnali televisivi codificati. Il sistema teletext italiano, affidato alla RAI, e' il Televideo.

    TELETYPE: Telescrivente. Dispositivo comprendente una stampante, una TASTIERA e se desiserato un lettore e un perforatore di BANDA.

    TELEVIDEO: Sistema pubblico italiano per la trasmissione di informazioni testuali, tipo Teletext, gestito dalla RAI.

    TELNET: Consente di collegarsi tramite il proprio computer ad una macchina remota e avere lo stesso accesso che si avrebbe se si fosse fisicamente lì, o si fosse collegati ad un TERMINALE della macchina. Il PROTOCOLLO applicativo che offre il servizio di terminale virtuale nei protocolli INTERNET. Attraverso una finestra che emula un terminale alfanumerico, possiamo inviare comandi al computer remoto. Le più comuni emulazioni di terminali per la DEC (Digital Equipment Corporation), sono: VT-52, VT100 e VT220.

    TEMPLATE: Dall'inglese "Sagoma", viene più spesso usato nel senso di "modello/schema" indicando la "falsariga" su cui dovranno venire impostati dei documenti. Modulo con una serie di indicazioni comuni e ricorrenti (nome, logo ed INDIRIZZO del mittente), da completare con le parti variabili. In informatica definisce il formato di un documento. Si definisce template anche la definizione del formato di una ISTRUZIONE o COMANDO in un linguaggio di programmazione.

    TEMPO DI ACCESSO: Tempo che intercorre tra la richiesta di una informazione e la sua effettiva disponibilità.

    TEMPO DI CONNESSIONE: Esprime il PERIODO di tempo durante il quale un utente resta collegato in RETE.

    TEMPO DIFFERITO: Metodo di elaborazione secondo il quale esiste un'intervallo piu' o meno lungo (dell'ordine dei minuti o delle ore, se non oltre) tra la richiesta di elaborazione e l'ottenimento dei risultati.

    TEMPO REALE: Real time. Metodologia di elaborazione dei dati immediata, senza tempi di attesa, senza ritardo apparente tra la richiesta e la risposta. Consente di interrogare una base di dati e di ottenere una risposta corretta e significativa in tempi brevisssimi. E' FONDAMENTALE nei controlli di processo, nelle transazioni (prenotazioni aeree e ferroviarie, gestione dei conti bancari, quotazioni della borsa valori...), nella teledidattica, nella gestione telematica di banche dati educative...

    TENSIONE: Grandezza elettrica che indica il lavoro che serve per spostare una carica elettrica da un estremo all'altro di un componente.

    TERABYTE: Anche TB. Una quantità di BYTE pari a 1024*1024*1024*1024. Il prefisso Tera, in informatica, non vale 10^12 ma 2^40.

    TERMINAL: Vedi TERMINALE.

    TERMINAL EMULATOR: Emulatore di TERMINALE, programma che permette ad un computer di simulare un terminale. La WORKSTATION appare cosi' un vero e proprio terminale all'host remoto.

    TERMINALE: Terminal. Un dispositivo di Ingresso-Uscita o di Input-Output. Tipicamente costituito da una TASTIERA e un MONITOR connessi ad un network. Diversi terminali, situati in localita' diverse e collegati fra loro, costituiscono una RETE.

    TERMINALE INTELLIGENTE: Intelligent terminal. TERMINALE, dotato di microprocessore e di MEMORIA, in grado di elaborare informazioni in modo autonomo anche in assenza di collegamento telematico col computer centrale.

    TERMINALE STUPIDO: Nome dato ai vecchi terminali che non avevano capacità di elaborazione propria.

    TEST: Prova. Procedura di collaudo di uno strumento hardware o di un programma.

    TESTINA MAGNETICA: Magnetic head. Dispositivo elettro-magnetico delle unita' periferiche di MEMORIA (hard disk, floppuy disk driver) capace di scrivere, leggere o cancellare informazioni sulle stesse memorie.

    TEX: Acronimo di "Type Setting Extension".

    TEXAS INSTRUMENTS: Societa' multinazionale di Dallas (USA) che opera nel settore della microelettronica. Nel 1974 ha prodotto la prima calcolatrice elettronica tascabile e nel 1981 un home computer, il TI 99/4-A che, corredato di ottimo software didattico, ebbe parecchia diffusione nel mondo della scuola. Texas Instruments ha partecipato a numerose sperimentazioni didattiche in tutto il mondo, in particolare nella scuola di base dello stato del Minnesota (USA). La sconfitta nella guerra dei prezzi, combattuta con le societa' concorrenti Atari e Commodore, comporto' il ritiro della Texas dal settore dei piccoli computer domestici.

    TEXT: Testo. Insieme di simboli alfanumerici che, organizzati in un determinato linguaggio, hanno lo scopo di trasmettere informazioni.

    TEXT EDITOR: Redattore di testi. Editor di testi. Semplice software di base per il trattamento essenziale di documenti in formato ASCII. Ne esistono di due tipi: a linea ed a schermo intero. Oggi sono diffusissimi i secondi (Es.: Notepad, Q-Edit, etc...). Da non confondere con i Word Processor che consentono una redazione del testo più raffinata (Es.: MS-Word), con la gestione di moltissimi aspetti riguardanti la presentazione del testo.

    TEXTURE: Letteralmente tessitura. Si intende la caratteristica superficiale di un materiale. Indica una mappa fotografica che si applica su un determinato OGGETTO geometrico per farlo sembrare costituito da un determinato materiale, come marmo, legno, metallo o vetro.

  • Le texture ripetitive, usate nella GRAFICA piana, servono per creare sfondi come quelli tanto usati nelle pagine WEB.
  • Le texture procedurali vengono create in base a calcoli matematici e non mediante mappe fotografiche. Utilizzate nella grafica tridimensionale, al variare di alcuni parametri è possibile riprodurre l'aspetto di svariati materiali. Il vantaggio rispetto alle textures ricavate da fotografie è costituito dal minor impiego di MEMORIA in sede di RENDERING.

    TEXTURE MAPPING: Mappatura di un OGGETTO tridimensionale mediante una TEXTURE. La texture può essere applicata a un oggetto con vari tipi di proiezione (planare, cubica o sferica), in modo da adattarla alla geometria cui è destinata. E' inoltre possibile ottenere particolari effetti: asperità e rilievi, trasparenza, riflessione, etc.

    TFT: Acronimo di "Thin FIELD transistor".

    TFTP: Acronimo di "Trivial FILE Transfer Protocol". Versione semplificata di FTP che permette il trasferimento di file da un computer ad un altro su una RETE. Esso non comprende nè PASSWORD e nè DIRECTORY utente.

    TGA: Acronimo di "TarGA".

    THESAURUS: Thesaurus. Glossario contenente termini descrittivi con chiavi di ricerca, in cui ciascun termine e' correlato agli altri, secondo la logica booleana.

    THESAURUS EUROPEO DELL'EDUCAZIONE: Strumento terminologico multilingue del Consiglio d'Europa, gestito anche dalla RETE EURYDICE, per l'indicizzazione ed il recupero dei documenti nelle banche dati.

    THEVENIN: Principio usato per la RISOLUZIONE delle reti elettriche.

    THIN CLIENT: Viene chiamato cosi' un PC ridotto ai minimi termini (e quindi di costo limitato) che dovrebbe lavorare appoggiandosi a un grosso computer (il fat server). Il principio e' lo stesso usato dagli X SERVER nel mondo UNIX, ma ora dovrebbe estendersi ai PC magari con l'uso di INTERNET o Intranet per la comunicazione tra il server e i CLIENT.

    THREAD: Termine tecnico JAVA che sintetizza un "flusso di controllo sequenziale separato", indicante gli oggetti usati per realizzare la multiprogrammazione. Thread e' letteralmente un filo e nella multiprogrammazione molti thread girano in parallelo su "fili" separati.

    THREE STATE: A tre stati. Circuiti integrati le cui uscite possono avere, oltre i due normali stati logici 0 e 1, un terzo stato caratterizzato da alta IMPEDENZA e che fa si che appaiano come fossero virtualmente scollegate.

    THREE TIER: In inglese 3 strati o 3 piani (a marriage three tier cake = una torta nuziale a 3 piani). Un database pubblicato sul WEB viene di solito servito con un'implementazione three tier perche' tra l'utente e il database c'e' un piano intermedio (middle tier) formato dal SERVER Web. Questo in contrapposizione al modo normale di servire i database basato sui 2 strati: CLIENT e server.

    THRESHOLD: Soglia. LIVELLO minimo per rilevare, con qualsiasi strumentazione, un SEGNALE elettrico di qualsiasi specie.

    THUMBNAIL: Piccola immagine in miniatura con lo scopo di fungere da preview per una più grande. E' cliccabile e attiva l'invio dell'immagine più grande.

    TI: Acronimo di "Terrestrial Interference".

  • Acronimo di "Texas Instruments".

    TIA: Acronimo di "TransImpedance Amplifier". Dispositivo usato per convertire impulsi di corrente in impulsi di tensione.

  • Acronimo di "The INTERNET Adapter". Software che fa apparire il vostro normale account telefonico come un account SLIP o PPP.
  • Acronimo di "Telecommunications Industry Association".

    TIFF: Acronimo di "Tagged Image FILE Format". Formato di file grafico.

    TIGA: Acronimo di "Texas Instruments Graphical Architecture".

    TIMBRO: Qualita'del suono che dipende principalmente dalle sue componenti frequenziali (vedi ARMONICA e parziale) e dal loro andamento nel tempo (vedi inviluppo).

    TIME-OUT: Evento che si verifica quando un apparato di RETE, che aspetta una risposta da un altro apparato di rete, non riceve risposta entro un PERIODO di tempo prefissato.

  • Periodo di tempo che il computer impiega per individuare l'inattivita' di un dispositivo periferico segnalandolo come errore.

    TIME SLICER: Il dispositivo (hardware e software) che effettua la suddivisione del tempo di CPU assegnato ai programmi.

    TIME SLICE: Il PERIODO di tempo concesso al sistema operativo per eseguire un particolare programma.

    TIME SHARING: Ripartizione di tempo. Divisione di tempo. Un metodo di suddivisione del tempo della CPU tra i programmi in esecuzione.

  • Modalita' che consente a piu' utenti di condividere le risorse di un elaboratore centrale senza tempi di attesa, in un sistema a multiprogrammazione.

    TIMER: Registro che viene continuamente incrementato o decrementato dal CLOCK del MICROCOMPUTER.

  • Dispositivo programmabile che effettua operazioni connesse con il tempo (ritardi, generazione di onde quadre, etc.).

    TIMI: Acronimo di "Technically Independent Machine Interface".

    TIN: Acronimo di "Telecom Italia Net". Provider servizi della compagnia telefonica Telecom.

    TIPS ACRONIMO DI "TRUEVISION IMAGE PAINT SYSTEM".:

    TIRISTORE: Famiglia di componenti elettronici di potenza costruiti per funzionare in commutazione.

    TLB: Translation Look aside BUFFER. Tecnica per distogliere lo sguardo dalla traduzione.

    TLU: Acronimo di "Table Look-Up".

    TMC: Acronimo di "Thinking Machines Corporation".

    TMDS: Acronimo di "Transition Minimized Differential Signaling".

    TNT: Acronimo di "TwiN Texel".

    TOC: Acronimo di "Table Of Contents".

    TONALITA': Insieme di regole che riguardano la melodia e l'armonia, che subordina tutta la costruzione musicale a una nota principale detta tonica.

  • Il campo di scelte fra note e accordi determinato da una particolare tonica e da una scala maggiore o minore su di essa costruita (vedi scala diatonica).
  • Nel caso del colore indica la misura di quanto quello stesso colore può essere schiarito o scurito. Con l'aggiunta di nero al bianco otteniamo grigi sempre più scuri, fino ad arrivare al 100% di nero. La gerarchia che va dal cosiddetto punto del bianco al punto del nero passa attraverso vari gradi per le alte luci, i quarti di TONO, i mezzitoni e i tre quarti di tono. Per modificare l'equilibrio tra queste parti si può utilizzare la curva di regolazione delle tonalità.

    TONO: Intervallo uguale alla succesione di un SEMITONO cromatico e uno diatonico.

    TOOL: Strumento. Programma di facile uso che semplifica la gestione del computer.

    TOOLBAR: Solitamente questo termine indica la porzione superiore del BROWSER (sia in Netscape che in INTERNET Explorer) e precisamente dove sono posizionati i pulsanti: avanti, indietro, aggiorna ecc.

    TOOLBOOK: Programma per la produzione di documenti ipertestuali ed ipermediali destinato a elaboratori IBM e compatibili con processore 80386 o superiore, commercializzato a partire dal 1990. Per le applicazioni piu' complesse possiede il linguaggio di programmazine Open SCRIPT.

    TOP-DOWN: Discendente. Tecnica di programmazione che prevede una strategia dall'universale al particolare con descrizione del problema e scomposizione in sottoproblemi sempre piu' dettagliati. Si contrappone alla tecnica BOTTOM-UP.

    TOP-OCTAVE DIVIDER: Un contatore che divide la FREQUENZA di base in toni musicali.

    TORRE: Tower. Tipo di computer, assemblato in un contenitore a forma di termosifone, che si puo' sistemare sul pavimento, al fianco del tavolo di lavoro.

    TORRES L.: Studioso spagnolo che nel 1915 progetto' e costrui' un elaboratore primordiale in cui erano combinati una specie di calcolatore elettromeccanico ed alcuni principi di programmazione. Tale macchina fu utilizzata per la soluzione dei problemi che si presentavano nelle partite a scacchi.

    TOWER: Vedi Torre.

    TP/IP: Acronimo di "The Next INTERNET Protocol".

    TPI: Acronimo di "Track Per Inch".

    TPING: Comando simile al ping che permette di sapere se un nodo sulla RETE è raggiungibile o meno semplicemente lanciando una COMMUTAZIONE DI PACCHETTO richiesta di eco ICMP.

    TPS: Acronimo di "Transactions Per Second".

    TQFP: Acronimo di "Thin Quad Flat Pack".

    TRACE: Un'interruzione generata da hardware al verificarsi di una condizione anormale.

    TRACEROUTE: Strumento utile per controllare il 'percorso' seguito da un PACCHETTO. I può usare traceroute per scoprire il percorso e, soprattutto, per vedere 'quanto' impiega a raggiungere un dato HOST.

    TRACK: Traccia. Una delle differenti circonferenze concentriche di dati presenti su una delle superfici di un disco. Le tracce omologhe su differenti superfici formano un cilindro.

    TRACKBALL: Dispositivo simile al mouse ma rovesciato. La pallina al suo interno viene direttamente mossa dalla mano. Sistema di puntamento del cursore.

    TRACKPAD: Al posto del mouse, quasi tutti i portatili di ultima generazione hanno un piccolo rettangolo sensibile allo sfioramento: i movimenti del cursore si controllano con la punta del dito.

    TRACKPOINT: Nei portatili di ultima generazione, è un bastoncino al centro della TASTIERA per pilotare il cursore come con il joystick.

    TRADACOMS: Versione della sintassi UN/TDI per gli scambi EDI. Comunemente utilizzata in Gran Bretagna.

    TRAILBLAZER: Un esperto in una data materia che costruisce e mantiene una pagina WEB sull'argomento di sua competenza.

    TRANSCEIVER: Ricetrasmettitore. Combinazione di trasmettitore e RICEVITORE aventi in comune il controllo della frequenzae di norma inclusi nello stesso contenitore.

    TRANSDUCER: Vedi TRASDUTTORE.

    TRANSIMPEDANCE: Transimpedenza. Rapporto tra la tensione di uscita e la corrente di ingresso. Funzione di trasferimento di un TIA.

    TRANSISTOR: Contrazione di "TRANsfer resISTOR". Dispositivo elettronico usato principalmente come AMPLIFICATORE elementare, nel quale la tensione applicata a un'elemento centrale controlla il passaggio di corrente tra altri due elementi. Si basa sulle proprieta' dei semiconduttori. Venne inventato presso i Bell Laboratories nel 1948 dagli scienziati americani J. Bardeen, W. M. Brattain e W. Shockley che vennero insigniti del premio nobel.

    TRANSITION: Transizione. La variazione di un qualsiasi stato logico.

    TRANSITORIO: Sta per fenomeno t., una caratteristica di un suono limitata ad un breve intervallo di tempo (molto spesso alla fase di attacco).

    TRANSLATE: Tradurre. Trasformare frasi (statement) da un linguaggio ad un altro senza cambiarne il significato logico.

    TRASCINAMENTO: Operazione di spostamento di un OGGETTO attraverso il mouse, vedi anche DRAG AND DROP.

    TRASDUTTORE: Dispositivo capace di generare un SEGNALE proporzionale ad una determinata grandezza fisica. Ad esempio un segnale elettrico (Tensione) proporzionale ad una temperatura.

    TRASMISSION CONTROL PROTOCOL: Vedi TCP.

    TRASMISSION CONTROL PROTOCOL/INTERNET PROTOCOL: Vedi TCP/IP.

    TRASMISSIONE PARALLELA: Parallel transmission. Tecnica di trasmissione contemporanea di dati su linee parallele, un BYTE (con tutti i BIT componenti) alla volta e non un bit dopo l'altro, come nella trasmissione SERIALE. Il collegamento parallelo standard tra computer e stampante e' detto INTERFACCIA Centronics.

    TRASMISSIONE SERIALE: Serial transmission. Trasmissione di informazioni sequenziale, un byt dopo l'altro, su di una sola linea di trasmissione.

    TREMOLO: Effetto che consiste nella rapida variazione dell'ampiezza di un suono. Si ottiene in genere modulando l'ampiezza del SEGNALE con l'onda generata da un LFO.

    TRIAC: Acronimo di "TRIode Alternate Current switching". Tipo di TIRISTORE dotato del TERMINALE di GATE.

    TRICKLE: Servizio che invia FILE su richiesta o previa sottoscrizione.

    TRIGGER: Grilletto. Preso in prestito dalla meccanica, indica un piccolo SEGNALE in grado di far scattare un'azione elettronica conseguente.

  • Breve IMPULSO elettrico usato nei sintetizzatori per comandare l'azione di uno dei moduli. Ad esempio, un segnale di t. fa partire il generatore di INVILUPPO.

    TRIMMER: Resistore simile al potenziometro, ma la cui RESISTENZA viene variata usando un giravite. Per similitudine funzionale si usa talvolta anche per piccoli condensatori variabili.

    TRIPOLO: Componente elettronico dotato di tre terminali. Ad esempio il TRANSISTOR.

    TROJAN HORSE: Vedi CAVALLO DI TROIA.

    TROUGHPUT: la reale velocità di trasferimento dei dati da un computer all'altro, prendendo in considerazione eventuali compressione dei dati, correzione degli errori ed anche il tempo richiesto per la connessione nel caso di un collegamento tramite MODEM.

  • Tempo necessario ad uno SCANNER ottico per interpretare e visualizzare sul MONITOR un documento di testo, secondo le caratteristiche del word processor usato nella sua composizione.

    TRUETYPE: Tecnologia per font vettoriali introdotta dalla Apple Computer, Inc. nel 1991 e dalla Microsoft Corporation nel 1992. Ha lo scopo di poter includere font di alta qualità nei sistemi operativi Apple Macintosh e Microsoft Windows. La TruType è una tecnologia per font tipografici di tipo WYSIWYG.

    TRUMPET: Un lettore di news per Windows, simile a Free Agent.

    TRUTH TABLE: Tabella della verità. La tabella ordinata delle condizioni delle uscite di un sistema di GATE in FUNZIONE delle configurazioni di tutti gli ingressi.

    TSAR: Acronimo di "Teleservice Segmentation And Reassembly".

    TSC: Acronimo di "Time Stamp Counter".

    TSMC: Acronimo di "Taiwan Semiconductor Manufacturing".

    TSOP: Acronimo di "Thin Small Outline Package".

    TSR: Acronimo di "Terminate and Stay Resident". Programma che risiede permanentemente nella RAM e che puo' essere facilmente attivato per eseguire una operazione mentre e' in FUNZIONE un altro programma.

    TSS: Acronimo di "Task State Segment".

    TT: Acronimo di "True Type". Vedi.

    TTF: Acronimo di "True Type Font".

    TTL: Acronimo di "Transistor-Transistor Logic". e' una famiglia di circuiti integrati di uso assai comune nell'elettronica dei calcolatori. Ha subito negli anni diverse modifiche funzionali, ma ha mantenuto gli standard logici.

  • Acronimo di "Time To Live". Campo contenuto nell'header di un PACCHETTO IP che stabilisce la durata del pacchetto stesso. Superato tale termine il pacchetto viene scartato.

    TTL LOAD: Carico TTL. La capacità equivalente e l'impedenza di ingresso di un tipico GATE TTL.

    TTS: Acronimo di "Text To Speech".

    TTY: Contrazione di "TeleTYpe" o di "Terminal TYpe". Sistema per emulazione di un TERMINALE, consente la simulazione in un computer di una trasmissione di solo testo.

    TUNING: Messa a punto. Ottimizzazione. Termine mediato dalla radiofonia: sintonizzazione. In musica: accordatura.

    TUNNELING: Sistema che crea canali punto a punto virtuali tra due pc connessi in RETE. Vedi anche VPN.

    TURING ALAN MATHISON: Matematico inglese (1912-1954), specialista di teoria della computazione e di algoritmi. Nel 1936 concepi' il primo modello teorico di elaboratore programmabile a istruzioni memorizzate, la cosidetta "Macchina di Touring", nell'ambito dei suoi studi volti a risolvere il problema logico-matematico delle funzioni numeriche calcolabili. Tale macchina, costituita da dispositivi molto semplici ma con enormi possibilita' operative, e' in grado di risolvere qualsiasi problema di logica simbolica in un numero finito di passi.

    TUT: Acronimo di "Tariffa Urbana a Tempo". La modalità di pagamento delle chiamate telefoniche urbane. Nel tratto fra il proprio computer e il provider la connessione a INTERNET si svolge lungo il filo del telefono, quindi entra a fare parte del "costo" di Internet il prezzo che deve essere pagato per la telefonata urbana fatta al POP.

    TUTOR: Linguaggio autore, sviluppato dalla societa' americana Control Data, nell'ambito del progetto PLATO.

    TUTORIAL: Tutoriale. Anche eserciziario guidato. Tipologia di software didattico in cui sono classificati i programmi che somministrano esercitazioni guidate, alternate a domande di stimolo o di verifica, secondo itinerari didattici (lineari, ramificati) prestabiliti dall'istruzione programmata. Il LIVELLO di difficolta' e la velocita' di esecuzione sono determinati dall'utente.

    TV: Acronimo di "TeleVision".

    TV-SATELLITARE: Apparecchi Televisivi che utilizzano Windows CE.

    TVS: Acronimo di "Transient Voltage Suppressor".

    TVRO: Abbreviazione di "TeleVision Receive-Only".

    TWA: Two-Way Alternate". Alternato nei due sensi.

    TWINKLE: Acronimo di "The Weizmann Institute Key Locating Engine".

    TWISTED PAIR: Vedi DOPPINO RITORTO.

    TWO'S COMPLEMENT: Complemento a due. Un sistema di rappresentazione dei dati in cui i numeri negativi sono codificati con il complemento a uno del loro valore positivo aumentato di uno.

    TX: Abbreviazione generalmente usata per indicare un qualsiasi trasmettitore: elettrico, radio, ottico, etc.

  • Modello di scheda madre.

    TXD: Acronimo di "Transmit Data", si scrive "TxD".


    Indice


    © Glossario ByteMan OpenWeb   Copyright 1993..2007   Riservati tutti i diritti.   Aggiornato al 9-aprile-2006.