I   [263 termini]
Indice

IA-64: Acronimo di "Intel Architecture 64bit".

IAB: Acronimo di "Internet Architecture Board".

IAB: Acronimo di "Internet Activities Board". Consiglio per le attività di INTERNET. Un organismo tecnico che sovrintende allo sviluppo dei protocolli Internet. IAB è formato da diverse componenti, ciascuna responsabile delle ricerche in un determinato settore.

  • Acronimo di "Internet Advertising Bureau". Ufficio che approva le dimensioni dei BANNER, (immagine animata o statica, presente in una pagina WEB che può avere dimensioni variabili, approvate ed accettate dallo Iab e comunemente utilizzate).

    IAC: Acronimo di "Istruzione Assistita dal Calcolatore". Indica la sperimentazione, attuata nelle scuole francesi, sull'uso del computer nella didattica.

    IANA: Acronimo di "International Article Numbering Association".

  • Acronimo di "Internet Assigned Numbers Authority".

    IAU II: Linguaggio autore italiano che consente di realizzare unita' didattiche contenenti testi, illustrazioni e quesiti secondo le metodologie CAI.

    IBASES: Acronimo di "Intel Baseline AGP System Evaluation Suite".

    IBIS: Issue Based Information System. Sistema ipertestuale, progettato da Horst Rittel, per l'analisi dei problemi complessi nell'ambito delle teleconferenze. Ha lo scopo di facilitare la trasmissione delle conoscenze.

    IBM: Acronimo di "International Business Machines". Societa' multinazionale di Armonk (Usa), è stata per lunghissimo tempo l'azienda leader, a LIVELLO mondiale, nella produzione e nella distribuzione di computer, al punto che, per molti, è ancora sinonimo di computer. Vanta anche molte innovazioni: la giunzione Josephhon, i floppy disks a singola e doppia densita', i CHIP di MEMORIA ad alta densita', i linguaggi di programmazione FORTRAN, PL/1, APL, RPG...

    IBMR: Acronimo di "Image Based Method Rendering".

    IBM COMPATIBILE: In origine questo termine, ambitissimo, si riferiva a qualsiasi PC compatibile con il DOS. Attualmente tende a individuare quei PC dotati di processore Intel o compatibile in grado di funzionare con il DOS o con Windows.

    IBM-SEMEA: Societa' del gruppo IBM Italia che fornisce consulenza e vende sistemi informativi alle universita', ai centri di ricerca ed alle scuole.

    I/O MAPPED: E' una configurazione di ingresso/uscita che fa uso di particolari comandi, diversi da quelli usati per gestire le locazioni di MEMORIA.

    I/O: Acronimo di "Input/Output": Ingresso/Uscita. Dispositivo atto ad effettuare il collegamento del MICROCOMPUTER con l'esterno. Dal punto di vista funzionale assomiglia ad una locazione di MEMORIA in quanto dispone di un INDIRIZZO e di un SEGNALE di R/W.

  • Operazione di trasferimento dati tra la CPU e la periferia o tra la periferia e la memoria.

    IC: Acronimo di "Integrated Circuit", qualsiasi dispositivo elettronico costruito su CHIP. CIRCUITO INTEGRATO.

    ICAI: Acronimo di "Intelligent Computer Aided Instruction". ISTRUZIONE Assistita dal Computer in modo Intelligente. Rappresenta l'evoluzione del CAI tradizionale e indica una metodologia didattica per l'apprendimento, basata su modelli computazionali delle attivita' mentali. Utilizza risorse hardware e software sperimentate nell'intelligenza artificiale. Si formalizza in sistemi chiamati ITS.

    ICAS: Acronimo di "International Campaign of Abandonware Supporters".

    ICB: Acronimo di "Image Capture Board".

  • Acronimo di "Intel CODE Builder".

    ICCE: International Council for Computers in Education Autorevole associazione americana (University of Oregon) che raccoglie ogni tipo di documentazione sul CAI e sul recupero dell'handicap.

    ICD: Acronimo di "Installable CLIENT Driver".

    ICL: Acronimo di "Iob Control Language".

    ICMP: Acronimo di "Internet Control Message Protocol". Una parte del PROTOCOLLO TCP/IP che fornisce le funzioni usate per la gestione e il controllo del LIVELLO di RETE. Si occupa di segnalare e aiuta a correggere gli errori di comunicazione sulla rete. ICMP viene inviato attraverso pacchetti IP. Attualmente è possibile utilizzare questo protocollo di controllo in modo non corretto, per questo gli utenti delle CHAT di IRC possono riscontrare problemi di sicurezza.

    ICONA: Icon. Pittogramma, figura di dimensioni ridotte, rappresenta in modo schematico e simbolico oggetti la cui forma suggerisce all'utente un COMANDO che consente di gestire in modo semplice i programmi applicativi in alcuni sistemi operativi. Identifica un programma od una tipologia di FILE, di solito ogni applicazione ha la sua icòna caratteristica. L'icona viene attivata sovrapponendo il cursore al simbolo e premendo il tasto del mouse. Le procedure iconiche sono state sviluppate presso i laboratori di ricerca PARC della Xerox a Palo Alto (California).

    ICQ: Acronimo Fonetico di "[I SeeK you]". Un servizio di INTERNET che aiuta le persone a trovarsi e a trasferire dei messaggi. ICQ, purtroppo, è un sistema in grado di diminuire la sicurezza del Sistema.

    ICS: Acronimo di "Internet Caching System".

    ICT: Acronimo di "Information and Communication Technology".

    ICU: Acronimo di "ISA Configuration Utility".

    ICW: Acronimo di "Internet Connection Wizard".

    ID: Abbreviazione di "IDentification". Può specificare l'identità dell'utente che vuole accedere a un dato sistema.

  • Può rappresentare un appropriato segno di riconoscimento di un dispositivo (hardware o software) ai fini della sua individuazione da parte del Sistema Operativo.

    IDAPI: Acronimo di "Independent Database Application Programming Interface".

    IDC: Acronimo di "International Data Corporation".

    IDE: Acronimo di "Integrated Drive (Device) Electronics". Si tratta di un sistema di controllo progettato per permettere ai computer e ai dispositivi di comunicare tra loro. Una volta costituiva lo standard per i dischi fissi del PC, mentre ora è stato sostituito dallo standard EIDE (Enhanced IDE), il quale mette a disposizione prestazioni migliorate e funzionalità aggiuntive.

  • Acronimo di "Integrated Development Environment". Quando si parla di IDE, ad esempio per JAVA, ci si riferisce a prodotti come Cafe' o Visual J++ che permettono lo sviluppo di programmi Java in un AMBIENTE un po' piu' confortevole che non l'uso di semplici editor e comandi scritti a mano.

    IDEA: Acronimo di "International Data Encryption Algorithm".

    IDL: Acronimo di "Interface Description Language".

    IDPR: Acronimo di "Inter-Domain Policy Routing protocol".

    IDPR-CMTP: Acronimo di "IDPR Control Message Transport Protocol".

    IDRP: Acronimo di "Inter-Domain Routing Protocol".

    IDS: Acronimo di "Identification of Digitized Roads".

    IDSA: Acronimo di "Interactive Digital Software Association".

    IDSL: Indica la possibilità di fornire la tecnologia DSL a linee ISDN già esistenti. Anche se la quantità di dati trasferiti (Transfer rate) é più o meno la stessa dell'ISDN (144 Kbps contro i 128 Kbps) e l'ISDL può trasmettere solamente dati (non la voce), i maggiori benefici consistono: a) nel poter usufruire di connessioni sempre attive, eliminando quindi i ritardi dovuti alla configurazione della chiamata; b) nel pagamento con tariffe che vengono definite Flat Rate (cioé forfettarie, un tanto al mese) c) nella trasmissione di dati su una linea dedicata solo ad essi, piuttosto che sulla normale linea telefonica.

    IDT: Acronimo di "Interrupt Descriptor Table". Vedi.

  • Acronimo di "Integrated Device Technology".

    IE: Acronimo di "Internet Explorer". Il BROWSER Web della Microsoft.

    IEAK: Acronimo di "Internet Explorer Administration Kit".

    IEC: Acronimo di "International Electrotechnical Commission". Responsabile della normativa dei settori elettrico e elettronico.

    IEEE: Acronimo di "Institute of Electrical and Electronics Engineers". Definisce le norme per l'elettronica e l'informatica, e' membro di ANSI e ISO. Comprende ingegneri, studenti e scienziati.

    IEEE-488: Un BUS per la trasmissione dei dati per la strumentazione sviluppato da Hewlett-Packard.

    IEEE-802.3: Standard CSMA/CD, meglio noto come "Ethernet".

    IEEE-802.4: Standard LAN meglio noto come "token-bus" (ISO 8802.4).

    IEEE-802.5: Standard LAN meglio noto come "token-ring" (ISO 8802.5).

    IEEE-802.6: Standard per RETE metropolitana (MAN) con PROTOCOLLO DQDB a c.d.c.

    IESG: Acronimo di "steering group of INTERNET Engineering TASK Force".

    IETF: Acronimo di "Internet Engineering TASK Force". Una task force dello IAB incaricata di affrontare le necessità a breve termine di INTERNET.

    IF: Acronimo di "Intermediate Frequency". Frequenza intermedia. Nei ricevitori a doppia conversione di FREQUENZA è la frequenza ottenuta dopo la prima conversione.

    IFF: Un formato di FILE immagine disponibile per vari tipi di AMBIENTE.

    IFIP: Acronimo di "International Federation of Information Processing". Federazione Internazionale per l'elaborazione delle informazioni. Un'organizzazione di ricerca che svolge un lavoro notevole di prestandardizzazione per l'OSI. IIFIP è famoso per avere formalizzato il modello MHS originale.

    IFM: Acronimo di "Intelligent Flow Management".

    IFMA: Acronimo di "International FACILITY Management Association".

    IFRAME: E' un'implementazione proprietaria di Microsoft inserita nello standard di HTML 4. Iframe consente di creare FRAME residenti nell'elemento BODY, quindi non necessariamente su uno dei bordi della pagina.

    IFS: Acronimo di "Installable FILE System". Vedi.

    IGBT: Acronimo di "Insulated GATE Bipolar Transistor".

    IGDT: Acronimo di "Inert Gas Discharge Tube".

    IGP: Acronimo di "any private Interior GATEWAY Protocol".

    IHS: Acronimo di "Integrated Heat Spreader".

    IHV: Acronimo di "Independent Hardware Vendor".

    IIC: Acronimo di "Inter IC Bus".

    IID: Acronimo di "Interaural Intensity Difference".

    IIF: Acronimo di "Informix INTERNET Foundation".

    IIOP: Acronimo di "Internet InterORB Protocol".

    IIR: Acronimo di "Infinite Impulse Response".

    IIS: Acronimo di "Internet Information Server". Software integrato fornito in dotazione a NT per la gestione di SERVER Web in AMBIENTE Internet.

    IIT: Acronimo di "Integrated Information Technology".

    ILS: Acronimo di "International Lyrics Server".

    IKE: Acronimo di "Internet Key Exchange".

    IM-BUS: Acronimo di "InterMetal-Bus".

    IMAGE MAP: Introdotto in HTML 3.0 è un attributo che deve essere utilizzato all'interno dei delimitatori del TAG FIGURE e che informa il BROWSER che alla figura è associata una mappa.

  • E' un'immagine che contiene al suo interno più zone sulle quali l'utente, cliccando, può attivare un determinato URL.

    IMAGE PROCESSING: Elaborazione delle immagini. Tecnica software per la creazione e l'elaborazione di immagini mediante computer.

    IMAP: Acronimo di "Interactive Mail Access Protocol". PROTOCOLLO che permette ad una WORKSTATION o PERSONAL COMPUTER di accedere alla posta elettronica da un mail SERVER. Dispone di una serie di molteplici funzioni come: creare/rimuovere caselle postali, creare gerarchie di caselle ecc. L'ultima versione è stata denominata IMAP4. Permette di gestire la posta sul computer dove abbiamo la casella di posta invece di doverla scaricare sul nostro computer (come invece avviene con il protocollo POP3).

    IMAP3: Acronimo di "Interactive Mail Access PROTOCOL v3".

    IMAP4: Versione migliorata del PROTOCOLLO IMAP. Particolare SERVER per le EMAIL in uscita (es.: pop3).

    IMB: Acronimo di "InterModule Bus".

    IMD: Contrazione per "InterModulation Distortion". Distorsione da INTERMODULAZIONE. Disturbo a radiofrequenza non presente nel SEGNALE originale. Include armoniche ed effetti di DISTORSIONE a due toni.

    IMG: Un TAG HTML che consente di inserire in una pagina WEB un'immagine in vari formati: GIF, JPEG, etc.

    IMMAGINE A MAPPA: E una immagine, cliccabile in vari punti, che serve per rappresentare un menù di LINK.

    IMMAGINE IN-LINE: E' un FILE grafico localizzato all'interno di una pagina HTML. Un BROWSER ad esempio può gestire all'interno di documenti HTML, immagini in formato GIF, JPEG o X-Bitmap.

    IMMEDIATE ADDRESS: Indirizzo Immediato, pertinente ad una ISTRUZIONE in cui uno degli operandi contiene già un valore piuttosto che un INDIRIZZO.

    IMP: Interface Message Processor. Processore di messaggi di INTERFACCIA.

    IMPEDANCE: Vedi IMPEDENZA.

    IMPEDENZA: Resistenza di un mezzo alla trasmissione di un SEGNALE in corrente alternata. Rapporto tra tensione e corrente.

    IMPLEMENTAZIONE: Implementation. Realizzazione pratica. Passaggio dal progetto al prototipo funzionante. Traduzione diretta di "to implement", derivato a sua volta dal latino "implementum".

    IMPORTARE: Funzione di Windows che consente di selezionare un documento, un'immagine o un suono e inserirli in un altro documento.

    IMPRESSION: Con questo termine si indica la visualizzazione di un singolo BANNER. Le impression si calcolano solitamente su base mensile e stabiliscono il numero di banner pubblicitari visualizzati su tutto il sito. Se ogni pagina è accompagnata da un banner, le impression indicano anche il numero totale di pagine viste. Unità di misura delle reali visite su di un sito WEB.

    IMPULSO: Segnale elettrico, generalmente non periodico, con brusca variazione iniziale.

  • Una successione di impulsi regolari viene anche chiamata col termine di treno di impulsi.
  • Emissione istantanea di potenza. Una sequenza di opportuni impulsi viene usata nella produzione sintetica del parlato.

    IMSI: Acronimo di "International Mobile Station Identity".

  • Acronimo di "International Mobile Subscriber Identification".

    IMSP: Acronimo di "Interactive Mail Support Protocol".

    IMT-2000: Abbreviazione di "International Mobile Telecommunications 2000". Standard adottato dalla ITU per la telefonia mobile di terza generazione. Actualmente (2001) una famiglia di 5 differenti specifiche per le interfacce radio.

    IN: Acronimo di "Intelligent Network".

    INCAPSULAZIONE: Vedi ENCAPSULATION.

    INCH: Pollice, misura di lunghezza anglosassone corrispondente nel sistema MKS a 2.54 centimetri.

    INDEXED ADDRESS: Indirizzo Indicizzato, è un INDIRIZZO che viene modificato dal contenuto di un REGISTRO (detto indice) prima o durante l'esecuzione di una ISTRUZIONE.

    INDEX REGISTER: Registro Indice, usato dal processore per determinare l'indirizzo effettivo nel modo di indirizzamento indicizzato.

    INDICARE: Fornire l'indirizzo di una locazione.

    INDICE: Index. Sinonimo di repertorio, indica un elenco organizzato di informazioni, talvolta poste in ordine alfabetico, con indicatori dei contenuti.

    INDICIZZAZIONE: Procedura che consente di riordinare il contenuto di un archivio.

    INDIRIZZAMENTO: Metodo utilizzato per determinare l'indirizzo della locazione di MEMORIA su cui deve essere eseguita un'istruzione. La forma di indirizzamento prescelta determina il codice operativo dell'istruzione stessa.

    INDIRIZZO: Numero che specifica la posizione di una locazione all'interno di un sistema di MEMORIA. Ovviamente l'indirizzo deve essere univoco per ciascuna locazione.

  • Qualsiasi sistema sviluppato per identificare e raggiungere qualcuno o qualcosa. Per quanto riguarda INTERNET, ci sono: indirizzi E-MAIL, indirizzi IP, indirizzi hardware, URL.
  • Identifica un nodo specifico sulla RETE. Abbiamo sia un indirizzo fisico, specificato da interruttori o ponticelli su una scheda di INTERFACCIA alla rete, che un indirizzo logico stabilito dal sistema operativo di rete.

    INDIRIZZO INTERNET: Comunemente viene utilizzato questo termine per riferirsi al nome utente e al nome di dominio in modo da poter inviare un messaggio via posta elettronica.

    INDIRIZZO IP: Il numero che identifica un computer collegato a INTERNET.

    INDIRIZZO MNEMONICO: Consente di ricordare facilmente un INDIRIZZO numerico; ad esempio è possibile utilizzare il nome "MyAddress.com" al posto dell'indirizzo numerico "191.35.42.5" che oltretutto risulta difficile da ricordare.

    INDIRIZZO NUMERICO: Tale INDIRIZZO identifica una particolare macchina connessa ad INTERNET che sfrutta un PROTOCOLLO di tipo IP o derivati. L'indirizzo è composto da 4 numeri separati da un punto, ad esempio "191.35.42.5"

    INDUCTANCE: Vedi INDUTTANZA.

    INDUTTANZA: Proprietà caratteristica dell'induttore, consistente nell'immagazzinare energia sotto forma di campo magnetico.

    INDUCTOR: Vedi INDUTTORE.

    INDUTTORE: Componente elettrico bipolare che presenta ad ogni istante t un flusso di induzione magnetica. Caratterizzato da un determinato valore di INDUTTANZA.

    INFERENZA: Inference. Conclusione logica di un processo a partire da una base di conoscenza come premessa. L'inferenza e' una caratteristica dei sistemi esperti.

    INFOBAHN: Neologismo per indicare autostrada informatica.

    INFORMATICA: Informatics. Fusione di "INFORmazione autoMATICA", ripresa di peso dall'originario neologismo francese INFORMATIQUE=INFORMAtion automaTIQUE, coniato nel 1962 dallo scienziato francese Philippe Dreyfus, Termine oggi diffusissimo e stabilizzato per indicare tutto il complesso delle scienze e delle tecnologie che ruotano attorno al computer.

    INFORMATICA DIDATTICA: Disciplina che persegue obiettivi educativi e didattici mediante risorse hardware (computer, videodischi, SCANNER, videoproiettori) e software (linguaggi autore, software didattico, sistemi esperti, linguaggi di programmazione educativi).

    INFORMATICA MUSICALE: Studio delle applicazioni dell'informatica nella musica. E' un termine meno ambiguo e controverso di computer music.

    INFORMATION PROVIDER: Fornitore di informazioni. Societa' che gestisce banche dati e che fornisce informazioni a terzi mediante collegamenti telematici.

    INFORMATION RETRIEVAL: Recupero delle informazioni. Tecnica automatica sofisticata di classificazione, ricerca e recupero di informazioni, contenute in archivi elettronici, indipendentemente dalla loro organizzazione logica-sistematica.

    INFORMAZIONE: Information. Dato elaborato da un computer e rappresentato in forma comprensibile all'utente.

    INFORMEX DIDACTA: Societa' che studia ed elabora nuove strategie operative nel settore della formazione secondo le metodologie TQ (Total Quality), individuate dalle grandi aziende giapponesi per lo sviluppo del proprio sistema industriale.

    INGAP: Fosfuro di Indio e Gallio (InGaP). SEMICONDUTTORE usato per formare la regione di emettitore di un TRANSISTOR bipolare ad eterogiunzione all'arseniuro di gallio.

    INGEGNERIA DELLA CONOSCENZA: Knowledge Engineering. Settore dell'intelligenza artificiale che studia e progetta sistemi esperti.

    INGEGNERIZZAZIONE: Engineering. Processo industriale che, avvalendosi delle tecnologie informatiche, si propone di realizzare prodotti di "qualita' totale" nel modo piu' semplice ed economico.

    INI: Estensione dei FILE di Windows relativi ai parametri di funzionamento dei programmi.

    INIZIALIZZAZIONE: Initialization. Il processo di porre ai valori iniziali i parametri di un programma.

  • La fase di predisposizione iniziale per il corretto funzionamento di un dispositivo di I/O programmabile.
  • Procedura preliminare di avviamento del computer che lo predispone all'uso e consiste nella verifica delle condizioni dell'hardware e nelle lettura del sistema operativo.
  • Preparare per l'uso un disco formattandolo.

    INKJET PRINTER: Stampante a getto d'inchiostro, che utilizza un sistema di spruzzo d'inchiostro liquido sulla carta.

    INPUT: Ingresso, immissione. Fase operativa nella quale le informazioni (programmi, dati, segnali generati da apparecchiature esterne) sono immesse, mediante dispositivi periferici, nell'hardware o nel software per l'elaborazione.

    INPUT/OUTPUT: Vedi I/O.

    INQUIRY: Indagine, ricerca. FUNZIONE di interrogazione di una base di dati per ottenere informazioni a scopi didattici.

    INRIA: Acronimo di "Institut Nationale de Recherche en Informatique et Sistèmes Aléatoires". Si tratta dell'istituto francese per la ricerca nel campo dei computer e dell'automazione.

    INSERT: Inserimento. Immissione automatica, nel contesto di un testo, di un blocco di testo (tratto da un altro documento), durante una elaborazione.

  • Tasto INS che indica sulla TASTIERA la FUNZIONE "inserimento" nei personal computers IBM e compatibili.

    INSTALLARE: Trasferire e rendere avviabile un programma da un supporto esterno (CD-ROM, floppy disk, ... ) direttamente sul computer. In genere i FILE d’installazione sono nominati Setup o Install.

  • Sistemare fisicamente un sistema di elaborazione per l'ottimale funzionamento in relazione all'impiego previsto.

    INSTALLABLE FILE SYSTEM: Software che consente di utilizzare dischi con formato diverso da quelli del S.O. in uso. Per certi versi è simile ai drive di RETE, tranne il fatto che è locale e non remoto. La FUNZIONE 52h (INT 21h) è correlata a tale funzionalità per i sistemi DOS.

    INSTALLAZIONE: Installation. Vedi INSTALLARE.

    INSTANT MESSENGER: Programma di CHAT o messaggistica.

    INSTRUCTION: Istruzione, una espressione che specifica un'operazione, e i valori o le locazioni dei suoi operandi.

    INSTRUCTION REGISTER: Registro ISTRUZIONE, immagazzina l'istruzione da eseguire.

    INTEGRATED CIRCUIT: Vedi IC.

    INTEL: Acronimo di "INTegrated ELectronic". L’Azienda leader nel settore della produzione di processori per PC, fondata nel 1968. da R. Noyce e G. Moore a Santa Clara (California).

    INTELLIGENZA ARTIFICIALE: Artificial Intelligence. Vedi AI.

    INTERALLACCIAMENTO: Una tecnica applicata alle trasmissioni video in cui le linee pari e dispari di un'immagine vengono rappresentate in tempi diversi. Ciò provoca una visualizzazione più stabile ed esente da tremolii.

    INTERATTIVO: Interactive. Si dice di un sistema che prevede un dialogo tra utente e computer, attraverso domande e risposte, in TEMPO REALE o tollerabilmente differito (tempo differito).

  • Funzionante nei due sensi. Attributo dei sistemi hardware-software che hanno la capacita' di colloquiare fra loro, con altri sistemi o con un utente.

    INTERFACCIA: Interface. Dispositivo di collegamento che permette la comunicazione tra due componenti di un sistema aventi codici di funzionamento diversi e quindi non collegabili direttamente. Può essere software o hardware. Può collegare, a seconda dei casi, Hardware-Hardware, Software-Software, Hardware-Software.

    INTERFACCIA A ICONE: Icon interface. INTERFACCIA utente che consente di interagire facilmente col programma mediante simboli iconici anziche' tramite comandi digitati sulla TASTIERA.

    INTERFACCIA CENTRONICS: Centronics interface. INTERFACCIA parallela standard con PROTOCOLLO di trasmissione a 8 BIT sviluppata dal produttore di stampanti Centronics.

    INTERFACCIA GRAFICA: Graphic interface. Modalità che si interpone come mediazione per consentire la relazione tra due entità. Punto di incontro grafico tra utente e programma, un’esempio è l’aspetto a icone del desktop di Windows.

    INTERFACCIA PARALLELA: Parallel interface. Dispositivo standard per la trasmissione simultanea (piu' BIT alla volta) su fili collegati in parallelo delle informazioni dal computer ad una periferica, ad es. una stampante). L'interfaccia parallela piu' comune e' la Centronics.

    INTERFACCIA PER ESPERIMENTI: Interfacing to experiments. Tipologia integrata di hardware/software che consente di utilizzare il computer come INTERFACCIA per esperimenti di ogni tipo.

    INTERFACCIA SERIALE: Serial interface. Dispositivo standard per la trasmissione sequenziale (un BIT alla volta) su di un solo filo delle informazioni dal computer ad una periferica come la stampante o il MODEM.

    INTERFACCIA UTENTE: User interface. Insieme delle procedure e dei comandi che consentono ad un utente di interagire facilmente con un programma. I comandi possono essere impartiti attraverso la TASTIERA per digitazione o mediante dispositivi di puntamento come il mouse nelle interfacce grafiche.

    INTERFACE: Vedi INTERFACCIA.

    INTERFERENZA: Sovrapposizione di due o piu'fenomeni fisici, con effetti di somma o di elisione. In particolare l'interferenza di due onde con la stessa fase determina un rafforzamento del suono, mentre onde in opposizione di fase si elidono.

    INTERLINEA: Line space. Spazio compreso tra due linee di testo.

    INTERMODULATION: Vedi INTERMODULAZIONE.

    INTERMODULAZIONE: Talvolta in un RICEVITORE accade che un SEGNALE indesiderato interagisca con il segnale utile. Accade allora il fenomeno dell'intermodulazione per cui il segnale utile risulta modulato dal segnale indesiderato.

    INTERNAUTA: Neologismo per indicare un utente di INTERNET.

    INTERNET: Acronimo di "INTERnational NETwork". Un grande insieme di reti connesse tra loro, che utilizza l'insieme dei protocolli Internet. Ci si riferisce alla RETE originaria statunitense come Internet DARPA, Internet NSF/DARPA oppure Federal Research Internet. Si suole distinguere "internet" (con la "i" minuscola), insieme di computer collegati da più protocolli di rete, da "Internet" (con la "I" maiuscola), la più grande rete mondiale che interconnette migliaia di reti locali, anche diverse fra di loro.

    INTERNET EXPLORER: E' uno dei BROWSER più diffusi, sviluppato dalla Microsoft, permette di navigare in World Wide WEB, consultare NEWSGROUP, effettuare trasferimenti di FILE via FTP.

    INTERNET PROTOCOL: In sigla: IP. Il numero che identifica un computer collegato a INTERNET.

    INTERNET SERVICE PROVIDER: Vedi ISP.

    INTERNET SOCIETY: Organizzazione internazionale che coordina la grande RETE INTERNET nonchè le relative tecnologie e applicazioni.

    INTERNIC: Contrazione di "INTERnet Network Information Center". Autorità, preposta dal Governo USA, che immagazzina informazioni su INTERNET, come ad esempio, i vari standard che definiscono e caratterizzano la RETE. Provvede all'assegnazione dei nomi di dominio .com, .net ed .org. L'attivita' e' svolta materialmente dalla Network Solutions.

    INTERPRETER: Interprete, programma che traduce le frasi (statements) di un linguaggio ad alto LIVELLO in LINGUAGGIO MACCHINA e le esegue immediatamente. Il programma "interpretato" e' piu' lento di quello "compilato", ma è interattivo perche', segnalando gli errori di programmazione, ne consente l'immediata correzione.

    INTERRUPT: Interruzione, un SEGNALE elettrico che quando viene inviato al processore causa il trasferimento del controllo ad una data locazione di MEMORIA da dove inizia l'esecuzione del cosiddetto programma di interrupt; quando quest'ultimo viene completato il processore riprende l'esecuzione del lavoro interrotto dal punto in cui l'aveva lasciato. Esistono due tipi di interrupt detti rispettivamente mascherabile e non mascherabile.

    INTERRUPT DESCRIPTOR TABLE: La tavola dei descrittori per la modalità protetta che specifica gli handler per 256 INTERRUPT e come trasferire il controllo ad essi. Vedi anche INTERRUPT VECTOR TABLE.

    INTERRUPT LEVEL: Livello di interruzione o priorità assegnata ad una interruzione rispetto alle altre interruzioni.

    INTERRUPT VECTOR: Vettore di interruzione. L'indirizzo dell'istruzione successiva che il calcolatore eseguirà dopo il ricevimento di un SEGNALE di INTERRUPT.

    INTERRUPT VECTOR TABLE: La tavola con gli indirizzi di quattro BYTE dei 256 INTERRUPT della modalità reale. E' allocata nei 1024 byte iniziali della RAM.

    INTERRUTTORE: Switch. Dispositivo meccanico o elettronico che consente o impedisce il passaggio della corrente elettrica in un circuito.

    INTERRUZIONE DI PAGINA: Negli elaboratori di testo è il punto dove termina la pagina corrente e inizia quella successiva.

    INTERVALLO DI CELLE: Insieme di celle di un programma di foglio elettronico.

    INTESTAZIONE: Header. Testo visualizzato nella parte alta della pagina corrente che si ripete anche nelle altre pagine.

  • Parte iniziale del messaggio di controllo, trasmesso con le notizie di rito (nome di mittente, nome del destinatario...), che appare quando si attiva un collegamento tra computer in RETE.
  • Parte iniziale dei FILE grafici contenente informazioni sulle modalità di archiviziane.

    INTRANET: Una RETE realizzata con l'uso della tecnologia di INTERNET all'interno di reti possedute da societa' private per permettere la comunicazione tra gli uffici. Da un'intranet si puo' accedere a Internet, ma il viceversa e' reso impossibile dai programmi che realizzano un FIREWALL, un fossato, per impedire l'accesso dall'esterno all'Intranet.

    INVERTER: Invertitore. Dispositivo logico che varia lo stato di un BIT.

    INVILUPPO: Linea che congiunge i picchi massimi di un'onda di AMPIEZZA variabile. Descrive l'andamento dell'ampiezza nel tempo, elemento determinante nella percezione del timbro.

    INVIO: Tasto che consente di inviare un COMANDO all’unità centrale del computer. Detto anche Enter.

    IO: Acronimo di "Input/Output".

    IOC: Acronimo di "IBM Open Classes".

    IOL: Acronimo di "Internet OnLine".

    IORQ: Acronimo di "Input/Output ReQuest".

    IP: Acronimo di "Internet Protocol". E' un INDIRIZZO Internet formato da un gruppo di quattro numeri, separati da punti, che vanno da 0,0,0,0 a 255,255,255,255; esso indica in maniera univoca un determinato computer connesso ad INTERNET. E' il PROTOCOLLO di RETE che offre un servizio in modalità connection-less per i protocolli Internet. La FUNZIONE principale di tale protocollo è quello di instradare i pacchetti, attraverso le migliaia di reti che costituiscono Internet, affinche raggiungano correttamente la destinazione. A LIVELLO hardware sfrutta i ROUTER. Vedi anche SKIP.

  • Acronimo di "Instruction Pointer", in alcuni processori Intel, tra cui l'8086, è l'equivalente del REGISTRO comunemente chiamato PROGRAM COUNTER.

    IP ADDRESS: Indirizzo IP, è un INDIRIZZO a 32-bit definito nell'Internet PROTOCOL. E' rappresentato di solito in notazione decimale, 4 cifre (ottetti) divisi da punti. Es. 102.37.201.44

    IP NUMBER: Internet PROTOCOL Number. (Vedi IP ADDRESS).

    IP2: Abbreviazione per "Second Order Intercept Point". Figura di merito per la DISTORSIONE di secondo ordine di un componente.

    IP3: Abbreviazione per "Third Order Intercept Point". Figura di merito per la DISTORSIONE di terzo ordine di un componente.

    IPC: Acronimo di "Inter-Process Communication". Uno qualunque dei numerosi metodi che consentono lo scambio di dati tra processi separati.

    IPCU: Acronimo di "Internet Packet Core Utility".

    IPEAK: Acronimo di "Intel Performance Evaluation and Analysis Kit".

    IPERCONNESSIONE: Connessione di ipertesto. Rappresenta un elemento, testo o immagine, su cui l'utente può fare clic con il mouse per richiamare altri elementi o pagine contenente informazioni.

    IPERMEDIA: Hypermedia. Ipertesti che hanno LINK a altri tipi di media. Detti anche hypermedia. Sistema integrato di elementi informativi di diverso tipo (testi, commenti sonori, fotografie, videoclip, animazioni) che consente di usufruire di un AMBIENTE di lavoro e di apprendimento interattivo per associazioni tra argomenti piuttosto che per procedure sequenziali. Le presentazioni ipermediali sono rese possibili, oltre che dal computer, dalla diffusione di nuove e potenti appareccchiature: CD-ROM, dischi Laservision, SCANNER, schede audio...

    IPERTESTO: Hypertext. Un metodo per effettuare riferimenti incrociati (iperconnessione) di informazioni testuali che si trovano nello stesso documento oppure in documenti esterni. Detto anche hypertext. A differenza di un libro, in cui la struttura delle informazioni è rigidamente sequenziale, in un ipertesto è possibile, partendo da una determinata pagina, proseguire la lettura in modo non obbligato, ma ramificato.

    IPERTESTUALE: Hypertextual. Tipologia di prodotto che consente di sviluppare applicazioni ipertestuali. Hypercard, Guide, Toolbook sono tra i piu' noti programmi per la produzione di ipertesti.

    IPI: Acronimo di "Internal Processor Interrupt".

    IPIP: Acronimo di "IP-within-IP ENCAPSULATION protocol".

    IPL: Acronimo di "Initial Program Load". Vedi Boot.

    IPM: Acronimo di "Interpersonal Message". Messaggio interpersonale, un messaggio strutturato scambiato tra due agenti utenti MHS, che consiste in un'intestazione ben definita e una o più parti di corpo arbitrarie.

    IPN: Acronimo di "InterPlanetary Network".

    IPNRG: Acronimo di "Interplanetary INTERNET Research Group".

    IPPC: Acronimo di "Internet Pluribus Packet Core".

    IPPV: Acronimo di "Impulse Pay-Per-View".

    IPS: Acronimo di "Intelligent Power Switch".

    IPX: Acronimo di "Internet Packet eXchange protocol". Protocollo di RETE locale, a basso LIVELLO, sviluppato da Novell Inc. strutturato su 5 livelli (LAN Netware).

    IPX/SPX: Il PROTOCOLLO di trasmissione impiegato dalle reti Novell.

    IQ: Acronimo di "Intelligence Quotient".

    IR: Acronimo di "Information Retrieval". DATA BASE che non permettono l'operazione di join (relazioni fra tabelle).

  • Acronimo di "InfraRed".

    IRC: Acronimo di "Internet Relay Chat". PROTOCOLLO molto diffuso per la comunicazione e lo scambio di FILE in TEMPO REALE.

  • Spazio virtuale dove le pesone possono incontrarsi e discutere. IRC e' formato da una RETE di SERVER, nella quale ciascuno accetta connessioni da CLIENT IRC.

    IRC CLIENT: Un programma per poter accedere ad un servizio di CHAT.

    IRD: Acronimo di "Integrated Receiver-Decoder".

    IRDA: Acronimo di "Infra-Red Data Association". Uno standard per l'interscambio di dati attraverso i raggi infrarossi, tipicamente tra un PDA o un notebook verso un PC o una stampante.

    IRIS: Acronimo di "Institute for Research Information and Scolarschip". Centro di ricerca della Brown University che tra l'altro si occupa di studiare e di sviluppare le applicazioni delle tecnologie ipertestuali alla didattica.

  • Acronimo di "Iniziative e Ricerche per l'Informatica nella Scuola". Progetto pilota del Centro Europeo dell'Educazione (Frascati) volto a introdurre la scienza e la tecnologia dell'informazione nella formazione generale di base in alcune scuole su tutto il territorio nazionale.

    IRP: Acronimo di "I/O Request Packed".

    IRQ: Contrazione di "Interrupt ReQuest". Linea dell'hardware collegata al CHIP controller per le interruzioni che riceve i segnali di INTERRUPT generati dalla CPU.

    IRRSAE: Istituto Regionale di Ricerca, Sperimentazione e Aggiornamento Educativi. Enti regionali che operano nell'ambito del Ministero della Pubblica ISTRUZIONE con lo scopo di promuovere lo sviluppo delle scienze dell'educazione in tutti i suoi aspetti e sono al servizio della scuola italiana, delle istituzioni e dei singoli studiosi. Costituiscono nodi periferici, per l'interscambio dei dati, della RETE italiana di Documentazione Pedagogica, sistema informativo nazionale pubblico nel campo educativo.

    IRTP: Acronimo di "Internet Reliable Transaction Protocol".

    IS: Acronimo di "Intermediate System". Sistema intermedio è un sistema reale che esegue funzioni dai tre livelli più bassi del modello OSI. I sistemi intermedi sono normalmente ritenuti dati per il routing ai sistemi finali.

  • Acronimo di "International Standard". Lo standard internazionale è ciò che l'ISO considera standard pubblicato.

    IS-54: Acronimo di "Interim Standard 54". Per cellulari radio analogici e digitali per tutto il Nord America.

    IS-95: Acronimo di "Interim Standard 95". Uno standard per telefonia mobile DIGITALE, basato sulla tecnologia CDMA.

    IS-136: Acronimo di "Interim Standard 136". Uno standard per telefonia mobile DIGITALE, basato sulla tecnologia TDMA.

    ISA: Acronimo di "Industry Standard Architecture". Ideato dalla IBM nel 1984 è il BUS adottato nel PC XT, e poi esteso per l'adozione da parte del PC AT. All'inizio aveva un CLOCK di 4.77 MHz, un bus dati di 8 BIT, un bus indirizzi di 20 bit, 8 linee di richiesta INTERRUPT e 4 canali DMA ad 8 bit. Seguiva da vicino il bus della CPU 8088, che allora equipaggiava il PC. Successivamente, con l'adozione da parte degli AT si e' evoluto: clock ad 8 MHz, bus dati a 16 bit, bus indirizzi a 16 bit, 15 linee di richiesta interrupt, 4 canali DMA a 8 bit e 4 canali DMA a 16 bit.

  • Acronimo di "Instruction Set Architecture".

    ISBN: Acronimo di "International Standard Book Number". Codice a barre inglese utilizzato per classificare libri e riviste.

    ISDN: Acronimo di "Integrated Services Digital Network". Rete pubblica DIGITALE per la trasmissione di voce e dati ad alta velocità, che mette a disposizione 2 canali da 64 Kbps per un totale di 128 Kbps. Tecnologia che combina voce e servizi di RETE digitali usando un singolo mezzo trasmissivo. Opera a COMMUTAZIONE DI CIRCUITO, con servizio di tipo connection-oriented. Il sistema, sincrono e full DUPLEX, sarà in grado di trasmettere voce, immagini e dati contemporaneamente e sulla stessa linea. Attualmente sono richiesti, per fare qualcosa di simile, ben tre connessioni.

  • Interfaccia Base: soluzione "2B+D" costituita da due canali "B" da 64 Kbps per il trasferimento dei dati e da un CANALE "D" da 16 Kbps per segnalazioni e controlli, per un totale di 144 Kbps.
  • Interfaccia Primaria: per l'Europa fornisce 30 canali "B" da 64 Kbps per i dati e un canale "D" da 64 Kbps; corrisponde a una linea E1 (2 Mbps) in Europa, e T1 (1,54 Mbps) negli USA.

    ISDN-B: Contrazione di "ISDN Broadband". ISDN a BANDA larga, progetto di RETE geografica multimediale ultra veloce a COMMUTAZIONE DI PACCHETTO, servizio di tipo connection-oriented, in grado di trasportare voce, dati e immagini alla velocita' di 155 Mbps, 600 Mbps, 1000 Gbps (un terabit/sec).

    ISI: Abbreviazione per "InterSymbol Interference".

  • Acronimo di "Information Sciences Institute".

    ISINDEX: Specifica del linguaggio HTML che fa apparire la richiesta di riempire un campo, usato per fare una ricerca. In pratica e' una FORM semplificata. Come la FORM, provoca l'invio del contenuto del campo come un parametro dopo il ? nella URL e l'attivazione da parte del SERVER di uno SCRIPT per rispondere alla richiesta.

    ISIS: Intel System Implementation Supervisor. Supervisore nella realizzazione di sistemi Intel.

    ISL: Abbreviazione per "InterSatellite Link".

    ISM: Acronimo di "Industrial Scientific and Medical". Frequenze non licenziate pari a 915 MHz, 2.4 GHz, 5.725 GHz

  • Acronimo di "Integrated Switch Module".
  • Acronimo di "Input Switch Matrix".

    ISMAP: Individuano le coordinate dell'immagine attraverso un FILE esterno. Gli URL creati dalle ISMAP sono seguiti dal valore delle coordinate x e y, separate da una virgola e precedute da un punto interrogativo.

  • Ipertesto WWW contenente una mappa clickabile

    ISO: Acronimo di "International Organization for Standardization". Organizzazione internazionale per la standardizzazione, emette la maggior parte degli standard mondiali. OSI è soltanto una delle molte aree standardizzate da ISO/IEC.

  • Acronimo di "International Standard Organization".

    ISO-IP: Acronimo di "ISO INTERNET Protocol".

    ISO/IEC:10646: Set di caratteri per l'HTML nella sua versione 4.0, per rappresentare tutte le lingue internazionali. Non tutti i BROWSER supportano le più recenti versioni dell'html.

    ISO-TP4: Acronimo di "ISO Transport PROTOCOL class 4".

    ISODE: Contrazione di "ISO Development Environment". Ambiente di sviluppo ISO, uno strumento di ricerca sviluppato per studiare il LIVELLO superiore dell'OSI. Alcuni prodotti commerciali ISO si basano su questa struttura.

    ISO/OSI: Vedi MODELLO ISO/OSI.

    ISP: Acronimo di "Internet Service Provider". Organizzazione che mette a disposizione accessi ad INTERNET. Dispone di un collegamento permanente con Internet a BANDA larga. Un utente dial-up ottiene un account presso un service e ne utilizza i computer per accedere alla RETE.

    ISS: Acronimo di "Integrated System Services".

  • Acronimo di "International Space System".

    ISSCC: Acronimo di "International Solid-State Circuits Conference".

    ISSI: Acronimo di "Integrated Silicon Solution, Inc.".

    ISTANZA: Una singola occorrenza di un metodo di programmazione. L'attivazione di due Notepad (in Windows) comporta due istanze di Notepad.

    ISTOGRAMMA: L'istogramma è quel grafico che riporta sull'asse orizzontale valori continui di una grandezza e sull'asse verticale il valore corrispondente della FUNZIONE espressa in livelli discreti

  • L'istogramma di luminosità di un'immagine riporta sull'asse orizzontale valori crescenti di luminosità e sull'asse verticale il valore proporzionale del numero di PIXEL corrispondenti ai vari livelli di luminosità, in modo da fornire una indicazione della prevalenza di un determinato tipo di tonalità nell'immagine.

    ISTRUZIONE: Statement. Elemento FONDAMENTALE che costituisce un programma per microprocessori. Ogni istruzione specifica cosa deve essere fatto in un certo istante e come deve essere fatto.

    ISTRUZIONE PROGRAMMATA: Programmed instruction. Forma di insegnamento individualizzata, originatasi sull'osservazione del condizionamento animale, che prevede la scissione della materia da studiare in piccole sequenze denominate "frame" (quadri). Dopo la presentazione del quadro, vengono poste domande di tipo lineare o ramificato, con rinforzo in caso di risposta errata. Alla fine della lezione viene data una valutazione sui risultati conseguiti dagli studenti.

    ISUP: Acronimo di "ISDN User Part". PROTOCOLLO che definisce i messaggi e le regole che un nodo deve utilizzare per integrarsi all'interno di una RETE di telecomunicazioni a COMMUTAZIONE DI CIRCUITO.

    IT: Acronimo di "Information Technology". Tecnologie dell'informazione. In Italiano "informatica" può significare sia IT che "computer science", mentre in inglese si tende a distinguere la scienza dei calcolatori elettronici dalle applicazioni tecnologiche.

    ITAA: Acronimo di "International Technology Association of America".

    ITAPAC: Rete pubblica italiana per dati, con PROTOCOLLO X.25 a COMMUTAZIONE DI PACCHETTO con servizio connection-oriented.

    ITD: Acronimo di "Interaural Time Difference".

    ITEM: Articolo, elemento. E' la piu' piccola unita' logica (gruppo di caratteri considerato come unita') della struttura di un testo che puo' richiedere piu' "frame" di estensione fisica. Una unita' didattica e' composta da piu' "frame".

    ITERAZIONE: Iteration. Esecuzione di un gruppo di operazioni che viene ripetuta con alcune varianti, sino al verificarsi di una determinata condizione o sino all'esaurimento di un insieme di valori previsto per una variabile che controlla queste operazioni.

    ITFS: Acronimo di "Instructional Television Fixed Service".

    ITS: Acronimo di "Intelligent Tutoring Systems". Evoluzione del CAI tradizionale, indica sistemi per l'apprendimento che utilizza risorse hardware e software sperimentate nell'intelligenza artificiale. L'ITS, dotato di idonea INTERFACCIA per la facile interazione con lo studente, e' strutturato su modelli computazionali che rappresentano il dominio di conoscenza o conoscenza "esperta" della materia, il LIVELLO di conoscenza dell'utente e la FUNZIONE oggettiva del tutor. E' stato sviluppato dalla IBM. "Scolar", il primo ITS della storia, fu proposto da Carbonell nel 1970.

    ITT: Acronimo di "International Telephone and Telegraph".

    ITU: Acronimo di "International Telecommunications Union". Ente patrocinato dalle Nazioni Unite, favorisce e assiste lo sviluppo di standard di interconnettivita' a LIVELLO mondiale. Attualmente organizzato su 5 livelli, di cui uno e' il CCITT. Ha unificato nel V.90 i due standard, tra loro incompatibili, K56flex e X2 proprietari di Rockwell e U.S.Robotics rispettivamente.

    ITU-TSS: Acronimo di "International Telecommunications Union-Telecommunication Standards Sector".

    IVBC: Acronimo di "Intel Video Business Conferencing".

    IVC: Acronimo di "Integrated Visual Computing".

    IVT: Acronimo di "Interrupt Vector Table". Vedi.

    IWA: International WEBMASTER Association. Associazione internazionale di webmaster.

    IWU: Acronimo di "Inter Working Unit".

    IXC: Abbreviazione per "IntereXchange Carrier".

    IXP: Acronimo di "Image processing eXternal Process".


    Indice


    © Glossario ByteMan OpenWeb   Copyright 1993..2007   Riservati tutti i diritti.   Aggiornato al 9-aprile-2006.