A   [341 termini]
Indice

A TERMINE: (e-commerce) Transazioni di acquisti e di vendite di merci, titoli, valute, che in base a contratti specifici prevedono, oltre alla quantita’, tipo di merce e relativo prezzo, consegne ad una data futura specificata.

A20: Contrazione di "Address line 20". Dal processore 80286 in poi le CPU Intel consentono di estendere l'indirizzamento ben oltre il limite di 1 Mbyte, il che causa una incompatibilità con i vecchi programmi che invece si attendono un ritorno all'inizio di MEMORIA per gli indirizzi che superano la soglia di 1 MByte. Per consentire la completa compatibilità con gli 8088/86 i nuovi processori consentono l'inibizione del ventesimo BIT di indirizzi, permettendo quindi la completa simulazione dei vecchi processori in modalità reale.

A3D: Contrazione di "Aureal 3D".

A4: Misura standard della carta in europa che corrisponde a 210x297 mm. Per lo standard ISO il formato A0 corrisponde ad un’area di un metro quadro. I formati successivi si ottengono dividendo in due quello precedente, quindi: A1 ha una superfice dimezzata rispetto a quello A0 e così via.

AA: Acronimo di "Auto Answer". MODEM con dispositivo autorisponditore.

AAA: Acronimo di "Advanced Application Architecture". E' una architettura introdotta per l'AS/400 nel '93/94. Accanto alla struttura classica che consente di variare facilmente l'HW senza impatti sulla parte applicativa (grazie alla strutturazione del software in strati di basso e alto livello), prevede estensioni con tecnologie Workplace (microkernel, ecc.) per permettere di utilizzare applicazioni con personalita' di altri sistemi.

AAC: Acronimo di "Advance Audio Coding". Tecnica di compressione e trasmissione dati audio in RETE, tecnicamente viene chiamata MP4. Vedi MP4.

AAM: Acronimo di "Automatic Acoustic Management".

AAMOF: Acronimo gergale di "As A Matter Of Fact" (in realtà).

AAMQR: Acronimo di "Advanced Audio MASTER Quality Recording".

ABACO: Dal latino Abacus. Detto, più comunemente, pallottoliere è uno strumento di calcolo fra i piu' antichi. Consente l'esecuzione di operazioni aritmetiche elementari in modo immediato ed efficace. In alcuni paesi dell'Asia e dell'ex URSS ancora oggi viene usato per la didattica.

ABEND: Contrazione di "ABnormal END". Conclusione di una procedura informatica che avviene in modo diverso da quella prevista. Vedi ABORT.

ABI: Acronimo di "Application Binary Interface". E' l'interfaccia tra il sistema operativo e le applicazioni, cioe' l'insieme delle loro chiamate (call) alle funzioni di sistema. Ogni sistema operativo ha le proprie ABI ed anche in piu' versioni, se il sistema e' offerto su HW diversi (conseguenza delle diverse modalita' con cui il sistema operativo accede all'HW sottostante). Gli sforzi per la standardizzazione delle ABI mirano alla portabilita' dei programmi senza doverli ricompilare, cioe': un'unica versione pronta, "shrink-wrap", qualunque sia il sistema, qualunque sia l'HW (il sogno dei SW vendor). Il mondo UNIX e' stato il primo (gia' negli anni '80) a sentire questa esigenza in considerazione delle sue numerose varianti offerte per i vari HW. I SW vendor infatti auspicavano la stessa ricca portabilita' object realizzabile nel mondo DOS che pero' e' tipicamente mono HW (Intel). Tra le prime ABI per lo UNIX ci sono state le norme BCS (Binary Compatibility Std) e OCS (Object Compatibility Std) dell'88open Consortium . Sono poi partiti numerosi altri progetti, alcuni oramai abbandonati, per ampliare le ABI, promossi da vari enti (UI per UNIX SVR4 , consorzio ACE , OSF col progetto ANDF ).

ABILITARE: Operazione che rende attivo un dispositivo programmabile o che consente il pieno uso di un programma.

ABIOS: Contrazione di "Advanced BIOS". I modelli IBM XT/286 and PS/2 con CPU 80286 o superiori contengono 2 BIOS distinti. Quello identificato da ABIOS è un BIOS in modalità protetta usata da OS/2. Nelle macchine prive di ABIOS, come l'IBM AT, OS/2 carica l'equivalente di ABIOS da disco. Vedi anche CBIOS.

ABORT: Arresto forzato di un programma, provocato dal sistema operativo o dall'utente, per impedire che un malfunzionamento generi risultati errati.

ABS: Contrazione di "ABSolute value", valore assoluto. ABS è usato in molti linguaggi di programmazione e fogli di calcolo per restituire il valore assoluto di un numero.

ABOUT: In inglese "circa", ma piu' spesso viene tradotto con "chi siamo". Molte applicazioni hanno una o piu' finestre o pagine di ABOUT dove vengono fornite all'utente informazioni sulle persone od organizzazioni che hanno realizzato tali software. Analogamente, una pagina WEB di ABOUT e' una pagina che fornisce informazioni generali su una impresa, organizzazione od attivita'; in un PORTALE si riferisce solitamente ad Autore od Editore.

ABS: Acronimo di "Anti-Block System".

ABSTRACT: Riassunto, Estratto. Descrizione sintetica ed accurata dei contenuti di un documento.

AC: Autorità di Certificazione. Nel sistema di CRITTOGRAFIA asimmetrica è un terzo di fiducia che ha il compito di certificare la corrispondenza tra la chiave pubblica e l'effettivo titolare (vedi anche CA).

  • Acronimo di "Alternating Current".

    AC-3 DOLBY: Sistema di compressione dati audio con rapporto 11:1, senza perdita qualitativa, produce FILE E-MOD leggibili attraverso uno specifico PLUG-IN.

    AC'97: Acronimo di "Audio CODEC '97".

    ACCATIEMMELLISTA: Gergale. Esperto conoscitore del linguaggio HTML. Sviluppatore di siti WEB non dinamici.

    ACCESS: Il sistema per la gestione di database relazionali sviluppato da Microsoft.

    ACCESS PROVIDER: Chi fornisce la connettività alla RETE INTERNET. Fornitore di accesso, ente o società che permette ad un utente di collegarsi ad Internet. Il collegamento avviene tra il MODEM del computer dell'utente e quello collegato al SERVER del provider.

    ACCESS TIME: Letteralmente Tempo di Accesso. Intervallo di tempo tra la richiesta dell'informazione e l'istante in cui l'informazione è disponibile o valida.

    ACCESSO: Possibilita' di leggere, modificare o cancellare i dati di un FILE.

  • Collegamento ad un computer o ad una RETE per il reperimento di informazioni. Può anche essere non autorizzato cioè ottenuto utilizzando una PASSWORD illegale.
  • TEMPO DI ACCESSO. Access time. Tempo necessario per compiere una operazione di lettura-scrittura di un dato in un dispositivo di MEMORIA.

    ACCESSO CASUALE: Random access. Modalita' di accesso ai dati indipendente dalla locazione occupata. Scelta casualmente una locazione, il tempo di accesso ai suoi dati è costante. Si contrappone ad accesso sequenziale. Sono ad accesso casuale: RAM, ROM, EPROM, dischi.

    ACCESSO DIRETTO: Accesso alle informazioni di MEMORIA, con operazioni molto rapide, conoscendo già quali sono le posizioni in cui reperirle.

    ACCESSO REMOTO: E' quella parte di software del sistema operativo Windows, che permette la connessione attraverso un MODEM (e quindi tramite linea telefonica e modem) di un computer con altri computer o con INTERNET.

    ACCESSO SEQUENZIALE: Sequential access. Modalita' di accesso ai dati secondo la sequenza in cui sono stati memorizzati. Si contrappone ad accesso casuale. Sono ad accesso sequenziale (o seriale): nastri magnetici, memorie a bolle, schede perforate.

    ACCISA: (e-commerce) Indica un tributo indiretto come un’imposta di fabbricazione o sui consumi. Viene pagata dal consumatore al produttore o al commerciante attraverso una maggiorazione del prezzo di vendita dei prodotti soggetti a tale tassazione.

    ACCONTO: (e-commerce) In sede contrattuale è il pagamento PARZIALE effettuato al momento dell’acquisto per garantire la compravendita.

    ACCOPPIATORE ACUSTICO: Acoustic coupler. Dispositivo che consente il trasferimento di dati fra elaboratori, attraverso le normali linee telefoniche. I segnali digitali, generati dal computer, vengono convertiti in segnali sonori analogici e viceversa.

    ACCORD: Linguaggio autore, per il sistema operativo MS-DOS, sviluppato dalla societa' statunitense GIST. Consente di pianificare e gestire l'attivita' di un centro di formazione.

    ACCOUNT: Letteralmente "Conto". Istituito per ragioni amministrative e di sicurezza, indica la possibilità, per gli utenti autorizzati, di accedere ad un particolare sistema. Assieme al DN (Domain Name), l'account contribuisce alla formazione dell'indirizzo (address) di posta elettronica di un utente.

  • Nome di un utente che può accedere ad un sistema computerizzato.

    ACCOUNT DI UTENTE: Un meccanismo utilizzato per controllare l'accesso ad una RETE o a un sistema multiutente. Comprende le informazioni sulla PASSWORD, i diritti e le informazioni sul gruppo a cui l'utente appartiene.

    ACCREDITO: (e-commerce) Trasferimento di denaro a favore di persone o di altri soggetti. Il contrario di Addebito.

    ACCUMULATOR: Accumulatore. REGISTRO di uso generale nei processori impiegato per operazioni aritmetiche e logiche, vi si forma il risultato.

    ACD: Acronimo di "Automatic CALL Distribution".

    ACE: Acronimo di "Audio Card Enhancer".

    ACI: Acronimo di "Adjacent Channel Interference". INTERFERENZA fra canali adiacenti.

  • Acronimo di "Automatic Channel Installation".

    ACIA: Acronimo di "Asinchronous Communication Interface Adapter". Adattatore di comunicazione per INTERFACCIA asincrona usato nei dispositivi seriali.

    ACIS: Acronimo di "Alan-Chris-Ian-Spatial".

    ACK: Segnale di risposta di un dispositivo per indicare che la richiesta è stata accettata. Contrazione di "Affirmative aCKnowledgement". Carattere ASCII per il controllo della trasmissione delle informazioni.

  • Contrazione di "ACKnowledged", stesso significato.

    ACKNOWLEDGEMENT: Letteralmente Riconoscimento. Vedi ACK.

    ACL: Acronimo di "Access Control List".

    ACM: Association for Computing Machinery. Associazione per gli strumenti di calcolo.

    ACORN: Societa' inglese, fondata nel 1980, produttrice di personal computers orientati all'istruzione. Il piu' noto, l'Acorn BBC (dotato di microprocessore a 8 BIT 6502 e sistema operativo MOS), aveva caratteristiche innovative: telesoftware (Prestel, Teletext), RETE Econet, gestione di videodischi.

    ACPI: Acronimo di "Advanced Configuration and Power Interface". Interfaccia Avanzata di Configurazione e Gestione Consumi. Funzioni che permettono di gestire tramite sistema operativo i consumi e la configurazione di un computer agendo direttamente sulla scheda madre. E' l'evoluzione dell'APM.

    ACQUISTO: (e-commerce) Nell’uso corrente indica l’atto di acquisto di un bene o servizio in cambio di un corrispettivo in denaro.

  • In termini di management l’acquisto è una fase del processo di Approvvigionamento che riguarda la preparazione, la formalizzazione e la gestione dell’ordine.

    ACQUISTO SPECULATIVO: (e-commerce) Approvvigionamenti per necessità future effettuati prima dell’aumento delle quotazioni.

    ACROBAT: Un'applicazione sviluppata da Adobe che usa il formato POSTSCRIPT per la distribuzione e visualizzazione della documentazione, utilizzabile su piattaforme diverse. E' divenuto lo standard grazie anche alla sua diffusione su INTERNET. La versione Reader è di PUBBLICO DOMINIO.

    ACRONIMO: Sigla, ottenuta dalle lettere o dalle sillabe iniziali di piu' parole. Si scrive convenzionalmente in caratteri maiuscoli, come: RAM, BASIC, EDP, URL. Accade anche che un acronimo possa diventare PAROLA comune come: LASER, MODEM.

    ACT: Acronimo di "Arithmetic, Control and Timing".

    ACTIVE CHANNEL: Tecnologia nata sotto il segno del "push", i canali attivi sono stati implementati da Microsoft per MSIE e prevedono la creazione di canali il cui aggiornamento è automatico.

  • Sito WEB della Microsoft, chiamato anche Webtop, una specie di "canale tv" su pc; attraverso di esso le informazioni sono sempre visibili e aggiornate autonomamente.

    ACTIVE MOVIE: Programma di visualizzazione per filmati. Derivato da Video for Windows di Microsoft. Ottimizzato per i giochi, i cd-rom interattivi ed INTERNET.

    ACTIVEX: E' un modo di distribuire la potenza di elaborazione attraverso controlli, che possono avere qualsiasi forma o dimensione. Molti controlli sono autonomi, ma la maggior parte necessita dell'interazione con l'utente. ActiveX è una tecnologia proprietaria di Microsoft, succede alla tecnologia OLE, e consente la condivisione di dati, metodi e oggetti fra le applicazioni. Considerato concorrente del linguaggio JAVA permette di creare dei controlli e moduli applicativi chiamati documenti attivi o docobject. Possono essere caricati via RETE come un'applet Java e usati sul proprio computer all'interno di una pagina WEB. Un componente ActiveX ha 2 differenze essenziali rispetto ad un applet Java: puo' girare solo su PC e puo' essere scritto in un qualsiasi linguaggio, incluso Java.

    ACTS: Acronimo di "Automated Coin Toll System".

    ADA: Linguaggio di programmazione procedurale ad alto LIVELLO, sviluppato presso la Honeywell su commissione del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Adatto alla gestione di sistemi informativi di grandi dimensioni, nacque con lo scopo di creare un sistema informativo in grado di controllare e coordinare tutte le attivita' delle forze armate.

    ADA AUGUSTA BYRON: Figlia di Lord Byron, contessa di Lovelace, vissuta nel XIX secolo, e' considerata la prima programmatrice della storia. Intui' che, per far funzionare la macchina analitica di Babbage, di cui era collaboratrice, era necessario elaborare uno specifico programma. Concepi' anche i concetti di "ciclo" e di "sottoprogramma".

    ADATTATORE: Dispositivo per collegare due unità e assicurarne la compatibilità.

    ADATTATORE DI RETE: Vedi SCHEDA DI RETE.

    ADB: Acronimo di "Apple Desktop Bus". E' la porta utilizzata dalla maggior parte dei Mac per comunicare con le periferiche come il mouse e la TASTIERA. La massima velocità consentita è di 4,5 Kbit per sec. Dopo l'uscita degli iMac tale porta è stata sostituita con la USB.

    ADC: Acronimo di "Analog Digital Converter". Dispositivo elettronico che effettua la conversione di un SEGNALE ANALOGICO in forma DIGITALE. Convertitore Analogico Digitale.

    AD-SERVER: Programma residente su SERVER per la gestione di BANNER pubblicitari a rotazione. Solitamente questi programmi prevedono statistiche di click e visualizzazione, oltre a innumerevoli altre funzioni.

    ADDER: Circuito logico che combina dei BIT per generarne la somma ed il riporto.

    ADDMD: Contrazione di "ADministrative DIRECTORY Management Domain". Si tratta di un Dominio di gestione directory amministrativa fatto girare da un'autorità PTT.

    ADDRESS BOOK: Lista di indirizzi. Viene creata con Netscape o con altro programma che gestisce la posta. Per ogni elemento della lista vengono indicate oltre all'indirizzo di EMAIL, nome e cognome e un nomignolo (nickname). Quando si deve mandare un messaggio al posto del nomignolo verranno rimpiazzate le informazioni predefinite.

    ADDRESS REGISTER: Registro del processore in cui è immagazzinato un INDIRIZZO. REGISTRO PUNTATORE.

    ADDRESS BUS: Insieme di linee che vengono inviate a più moduli di MEMORIA o a dispositivi di I/O per consentirne l'indirizzamento.

    ADDRESS: Espressione, di solito numerica, che individua una data locazione di MEMORIA.

  • Indirizzo identificativo di una casella di posta elettronica".
  • Indirizzo che identifica una macchina ed il sistema cui essa è connessa, INDIRIZZO di RETE.

    ADDRESS RESOLUTION: Conversione di un INDIRIZZO Internet nel corrispondente indirizzo fisico.

    ADELARDO DI BATH: Nel 1120 pubblico' il "Dixit Algorismi", traduzione dell'"Aritmetica" di Al-Khuwarizmi, che contribui' allo sviluppo dello studio della matematica in Europa.

    ADELE: Acronimo di "Archivio Distributori Editori e Librerie Editrici". DATA BASE contenente l'elenco degli editori, dei distributori e delle librerie editrici italiane e delle aree di lingua italiana all'estero.

    ADIACENTE: Si dice di due macchine connesse direttamente da un CANALE di comunicazione (es: CAVO COASSIALE, doppino, fibre ottiche) in cui le diverse unita' che cosituiscono l'informazione da trasmettere (bit, pacchetti, ecc.), vengono ricevute nello stesso ordine di spedizione. In altri termini la prima unita' che parte e' la prima ad arrivare al destinatario.

    ADMD: Contrazione di "Administrative Managenment Domain". Si tratta di un Dominio di gestione amministrativa MHS fatto girare da un'autorità PTT. Ogni ADMD deve contenere informazioni di routing MHS per tutti gli altri ADMD.

    ADO: Acronimo di "ActiveX Data Objects". Tecnologia usata dai SERVER Web che capiscono pagine ASP (Microsoft IIS, PWS Website) per collegarsi a un database ODBC. Consiste di 3 oggetti principali: Command, Connection e Recordset.

    ADPCM: Acronimo di "Adaptive Differential Pulse CODE Modulation".

    ADSI: Acronimo di "Active DIRECTORY Service Interfaces".

    ADSL: Acronimo di "Asymmetrical Digital Subscriber Line". Una tecnologia che consente di trasferire dati sulle normali linee telefoniche (doppino ritorto) ad alta velocita'. La comunicazione avviene, in ricezione, da 1.5 a 9 Mbps (nell'altro verso da 16 a 640 Kbps). Richiede non solo nuovi MODEM dalla parte utente ma anche una complessa apparecchiatura dalla parte del fornitore il servizio (es.: Telecom). Permette anche la trasmissione simultanea di dati e voce.

    ADSR: Acronimo di "Attack Decay Sustain Release", la più diffusa tra le rappresentazioni schematiche dell'inviluppo di un suono, al punto di diventarne molto spesso il sinonimo.

    ADVERTISING: Vedi Pubblicita'.

    ADWIPER: Programma che modifica/elimina BANNER pubblicitari sulle pagine WEB. Vedi http://www.adwiper.com

    AEA: Acronimo di "American Electronics Association".

    AEC: Acronimo di "Availability Environment Classification".

    AEI: Acronimo di "Associazione Elettronica Italiana".

    AES: Acronimo di "Advanced Encryption Standard".

    AEX: Acronimo di "Audio Environmental eXtension".

    AF: Acronimo di "AutoFocus".

    AFAIK: Acronimo gergale di "As Far As I Know", (per quello che ne so io).

    AFC: Acronimo di "Automatic Frequency Control". Dispositivo di regolazione per mantenere la FREQUENZA generata all'interno di una ristretta BANDA di variazione.

    AFFIDABILE: Si dice di una trasmissione regolata dalla gestione degli errori, dei duplicati e dei dati persi (pacchetti) tramite Acknowledgment e time out) e con i messaggi che non si superano grazie al sequence number. Più in generale si dice affidabile quel servizio che o fa sapere se qualcosa non è andato a buon fine o riesce con tutta autonomia a correggere gli inconvenienti.

    AFK: Acronimo gergale di "Away From Keyboard", (non alla tastiera).

    AFIPS: American Federation of Information Processing Societies. Federazione delle associazioni statunitensi per l'elaborazione dell'informazione.

    AFIS: Acronimo di "Automated Fingerprint Identification System".

    AFTD: Acronimo di "American Foreing Trade Definitions".

    AGC: Acronimo di "Automatic Gain Control". Dispositivo di regolazione per mantenere il guadagno di un AMPLIFICATORE all'interno di un intervallo prestabilito.

  • AGC THRESHOLD è la soglia al disopra della quale comincia ad agire il circuito di regolazione.
  • AGC TIME CONSTANT è il tempo necessario per raggiungere il LIVELLO desiderato.

    AGENT: E' un programma che opera in BACKGROUND con il compito di reperire informazioni (documenti) in base a determinate richieste dell'utente. Gli agenti sono diventati piu' importanti con la recente crescita di INTERNET. Si trova software che permette di configurare un agente per cercare in Internet determinate informazioni come le news o altro.

    AGENTI: Programmi "intelligenti" capaci, con un certo grado di autonomia, di svolgere compiti di ricerca di informazioni in RETE. Vedi anche BOT.

    AGGANCIO: Il TAG che consente di indirizzare il BROWSER verso un altro documento.

    AGL: Acronimo di "Above Ground Level".

    AGM: Acronimo di "Alternate Graphics Mode".

    AGP: Acronimo di "Accelerated (Advanced) Graphics Port". Nuova INTERFACCIA, dedicata alla GRAFICA 3D, ideata dalla Intel nel 1996 e introdotta nel mercato verso la fine del 1997. E' presente sulle attuali (2000) schede madri. Esistono anche versioni migliorate (professionali) chiamate AGP PRO.

    AGRAS: Contrazione di "Anti-Glare, Anti-Reflection, Anti-Static".

    AGTL: Acronimo di "Assisted Gunning Transceiver Logic".

    AH: Acronimo di "Authentication Header".

    AI: Acronimo di "Artificial Intelligence". Intelligenza Artificiale, la branca dell'informatica che si occupa della simulazione dell'intelligenza umana per mezzo dei computer. Si propone di realizzare sistemi hardware o software tali da evocare comportamenti rientranti nel dominio dell'intelligenza umana e cioe' ragionamento, apprendimento, comprensione dei linguaggi, soluzione di problemi. I principali campi di interesse dell'intelligenza artificiale sono la realizzazione di sistemi esperti, la progettazione di robot e la traduzione automatica. Per l'intelligenza artificiale sono stati creati appositi linguaggi quali il Lisp ed il Prolog.

    AIAF: Acronimo di "Artificial Intelligence Auto Focus".

    AICA: Acronimo di "Associazione Italiana per il Calcolo Automatico". Ha pubblicato diversi censimenti nazionali di software educativo ed ha organizzato alcuni convegni nazionali (DIDAMATICA) sull'informatica per la didattica.

    AICT: Acronimo di "Association Internationale des Critiques de Théatre".

    AIFF: Acronimo di "Audio Interchange FILE Format". Formato di file audio.

    AIKEN HOWARD: Scienziato inglese (1900-1972) che, negli anni quaranta, ispirandosi agli studi di C. Babbage, progetto' e costrui', presso l'Harvard University (USA), alcuni tra i primi elaboratori denominati MARK.

    AIMM: Contrazione di "AGP Inline Memory Module".

    AIN: Acronimo di "Advanced Intelligent Network".

    AIPA: Acronimo di "Autorità per l’Informatica della Pubblica Amministrazione". Organismo di controllo e programmazione per quanto attiene l’informatica della Pubblica Amministrazione italiana.

    AIT: Acronimo di "Advanced Intelligent Tape".

    AITA: Acronimo di "Association Internationale du Théatre Amateur".

    AIX: Acronimo di "Advanced Interactive eXecutive". Versione di UNIX dell'IBM per PS/2 386+, RS/6000, RT e mainframe, basato sullo UNIX System V di AT&T con estensioni Berkeley.

    AKA: Acronimo di "Also Known As". Utilizzato nelle CHAT, per spiegare l'uso di uno pseudonimo: "Conosciuto anche come ...".

    AL KHUWARIZMI: In latino Alchorismus. Matematico arabo del IX secolo, nato nell'odierna citta' di Chiva (ex-URSS), introdusse il sistema di numerazione decimale. Dal suo nome sono derivate le parole "algoritmo" e "logaritmo". Scrisse il libro "Kitab aljar wal mugabala (Metodo per numerare ed ordinare le parti di un tutto) che raccoglie vaste nozioni di matematica della cultura egiziana, babilonese ed indiana. Quest'opera (da cui deriva la PAROLA "algebra"), tradotta in latino da Adelardo di Bath nel XII secolo, contribui' allo sviluppo dello studio della matematica in Europa.

    AL TRATTO: Immagine trattata mediante SCANNER solo per le linee di bianco e nero senza i grigi. In genere sono i disegni in chiaroscuro.

    ALBERO: In inglese Tree. Struttura di dati, ordinati in modo gerarchico, con al vertice la radice cui sono correlati tutti gli altri dati. La struttura ad albero rende possibile l'organizzazione razionale delle informazioni favorendone la ricerca. La sua rappresentazione GRAFICA (grafo) e' simile ad un albero con radice, rami, foglie.

    ALBERT E CAIO - SOFTWARE DIDATTICO PER L'EDUCAZIONE LINGUISTICA DEI DISABILI CON DIFFICOLTA' MOTORIE E DISTURBI DELLA VISTA, RICHIEDE IL SISTEMA OPERATIVO MS-DOS.: Informazioni reperibili presso la Biblioteca del software didattico dell'Istituto per le Tecnologie Didattiche, CNR, Genova.

    ALCEI: Associazione Libera Comunicazione Elettronica ed Interattiva. Associazione per la tutela della libertà della comunicazione elettronica interattiva, che promuove iniziative a tutela del diritto della CRITTOGRAFIA.

    ALFABETIZZAZIONE INFORMATICA: Conoscenza dei computer e capacita' di utilizzarli in modo vantaggioso. In CONTRASTO con l'opinione comune non richiede profonde conoscenze ne' di matematica ne' di elettronica. Al LIVELLO piu' basso significa saper compiere le piu' elementari operazioni: manipolare correttamente l'hardware, gestire semplici programmi applicativi, salvare e stampare le informazioni. Al livello piu' alto significa saper gestire pacchetti software complessi, manipolare computer di marche diverse, conoscere in modo approfondito i sistemi operativi, essere in grado di trasmettere le proprie conoscenze ed abilita' ad altri.

    ALFANUMERICO: Termine che indica complessivamente lettere e cifre decimali. Un qualsiasi carattere che può essere visualizzato. Comprende le lettere dell'alfabeto (A-Z), i numeri (0-9), i segni di interpunzione ed altri segni specifici come la rappresentazione del dollaro e dell'euro.

    ALGEBRA BOOLEANA: Il termine deriva dal nome del matematico irlandese George Boole (1815-1864) ed indica un tipo di algebra (utilizzata per le operazioni di calcolo dei computer) in cui le regole dell'algebra sono applicate alla logica. E' detta anche logica algebrica ed e' caratterizzata da relazioni di due soli valori possibili: "0" ed "1".

    ALGOL: Contrazione di "ALGOrithmic Language". Linguaggio di programmazione ad alto LIVELLO usato per problemi matematici negli anni 60 (ALGOL-60 e ALGOL-68). Non e' più usato, ma ha esercitato grande influenza culturale su alcuni linguaggi moderni come il Pascal, l'Ada e il C, tutti di derivazione Algol.

    ALGORITMO: Termine derivato dal cognome del famoso matematico persiano del IX secolo Al Khowarizmi, indica una procedura costituita da una successione finita di operazioni aritmetiche e/o logiche. Un algoritmo viene progettato per assolvere un determinato compito (nell'informatica musicale, ad esempio, per sintetizzare o elaborare un suono), in genere sotto forma di diagramma di flusso; quindi viene tradotto in un linguaggio di programmazione.

    ALI: Acronimo di "Acer Labs Inc.".

    ALIAS: Dal Latino alias: altrimenti, noto con altro nome. Si parla di alias quando si inserisce la stessa informazione in piu' posti diversi: ad esempio lo stesso bookmark in piu' cartelle. Solo la prima CARTELLA contiene il bookmark vero e proprio, nelle altre ci sono solo degli alias che puntano al primo bookmark.

    ALIASING: Effetto di frastagliamento/scalettatura di un carattere o di una immagine dovuto ad un inefficiente campionamento. Si rimedia con l' ANTIALIASING.

    ALICE: Acronimo di "Archivio Libri Italiani su Calcolatore Elettronico". Banca dati, gestita dal consorzio interuniversitario CILEA di Milano, che fornisce informazioni bibliografiche sulle pubblicazioni in lingua italiana in commercio o esaurite.

  • Software per connessione ADSL commercializzato da Telecom.

    ALIGN: Attributo utilizzabile con un gran numero di TAG HTML.

  • Proprietà caratteristica di molti oggetti dei linguaggi visuali.

    ALIMENTATORE: Dispositivo usato per alimentare le apparecchiature elettroniche. E' disponibile con varie tensioni e correnti, a tensione e/o corrente variabile, e anche a tensione negativa.

  • Sistema di caricamento automatico dei fogli utilizzato nelle stampanti.

    ALLEGATI: Tutto ciò che viene allegato ad un messaggio di posta elettronica, come ad es.suoni, immagini,animazioni. Vedi anche ATTACHMENT e MIME.

    ALLINEAMENTO: Nei documenti è la disposizione del testo rispetto ai margini.

    ALLOCAZIONE: Modalità di assegnazione di aree di MEMORIA per istruzioni e dati.

    ALPHA CHANNEL: A ciascun PIXEL di un'immagine in formato BITMAP è possibile associare un valore di trasparenza che determina in quale misura il colore di uno o piu' pixel debba combinarsi con quello dei pixel di un'altra immagine, quando queste vengono sovrapposte. L'insieme di questi valori costituisce l'Alpha Channel.

    ALPHANUMERIC CODE: Codice Alfanumerico consistente in un insieme di lettere, cifre e caratteri speciali.

    ALT: Individua una serie di NEWSGROUP non ufficiali che contengono argomenti alternativi e poco tecnici.

  • Comando HTML che indica il testo alternativo, cioè quel testo che appare al posto di un'immagine se il BROWSER non riesce a caricarla. Alcuni tipi di browser, in presenza di un sovraccarico di immagini, si bloccano visualizzando un testo alternativo.

    ALTAIR: Precursore degli attuali personal computers, era basato sul microprocessore Intel 8080. Fu messo in vendita nel 1975 in scatola di montaggio ad un prezzo molto conveniente dalla MITS di Albuquerque (New Mexico), una societa' che commercializzava prodotti elettronici.

    ALTEZZA: Qualità del suono percepito che dipende principalmente dalla FREQUENZA.

    ALTOPARLANTE: E' un TRASDUTTORE che converte variazioni di tensione in variazioni di pressione, cioè in suoni.

    ALU: Acronimo di "Arithmetic Logic Unit". Sottosistema di calcolo, in un processore, in grado di eseguire operazioni matematiche. Unità Logico Aritmetica. Parte integrante della CPU, e' costituito da circuiti elettronici in grado di eseguire le operazioni aritmetiche, logiche e di confronto booleane essenziali sui dati binari.

    AM: Acronimo di "Amplitude Modulation". MODULAZIONE d'ampiezza.

    AMA: Acronimo di "Automatic Message Accounting".

    AMADEUS: Progetto di introduzione dell'informatica a scuola, promosso alla fine degli anni ottanta dal comune di Milano in collaborazione con alcune grandi aziende fra le quali Commmodore, Olivetti, Philips e SIP.

    AMBA: Acronimo di "Advanced Microcontroller BUS Architecture".

    AMBIENTE: Environment. Tipo di hardware o di sistema operativo in cui un programma opera.

    AMC: Acronimo di "ATI Multimedia Channel".

    AMD: Acronimo di "Advanced Micro Devices". Azienda costruttrice di processori.

  • Acronimo di "Autodesk Mechanical Desktop".

    AMDC: Acronimo di "Advanced MONITOR Deflection Control".

    AMI: Acronimo di "Access Method Inc.".

  • Acronimo di "Alternative MASK Inversion".
  • Acronimo di "American Megatrends Inc.".

    AML: Contrazione di "ACPI Machine Language".

    AMMINISTRATORE DI DATABASE: Figura professionale alla quale si richede generalmente la conoscenza delle basi di dati relazionali, l'SQL e l'utilizzo di sistemi distribuiti. Provvede all'installazione e all'aggiornamento degli strumenti utili per la gestione del database. Pianifica i sistemi di memorizzazione richiesti dal database. Controlla e monitorizza gli accessi alla base di dati. Modifica la struttura del database. Si occupa della sicurezza del sistema da accessi non autorizzati e cura l'affidabilita' del database.

    AMMINISTRATORE DI RETE: E' il responsabile della gestione di una RETE, è noto anche come amministratore del sistema. Provvede all'installazione di nuovi dispositivi periferici di rete, ad inserire o rimuovere gli utenti, ad assegnare PASSWORD, a risolvere i problemi di rete ed a controllare le prestazioni del sistema.

    AMMINISTRATORE DI SISTEMA: Vedi AMMINISTRATORE DI RETE.

    AMPERE: Unità di misura della corrente elettrica.

    AMPEROMETRO: Strumento usato per misurare l'intensità di corrente in un circuito.

    AMPIEZZA: Differenza (misurata nell'untità appropiata) tra il valore massimo e quello minimo raggiunto da un'onda in un ciclo

    AMPIEZZA DI BANDA: La gamma di frequenze disponibile per la comunicazione dei dati, generalmente espressa in MHz (Milioni di cicli al secondo).

    AMPLIFICATORE: Sistema capace di aumentare l'ampiezza di un SEGNALE elettroacustico senza modificare altri aspetti della forma dell'onda.

  • Dispositivo elettronico capace di aumentare il LIVELLO del segnale posto in ingresso e restituirlo in uscita.

    AMPLIFICATORE OPERAZIONALE: Componente elettronico formato essenzialmente da due ingressi e una uscita con il quale si possono realizzare diversi circuiti sia digitali che analogici.

    AMPS: Acronimo di "Advanced Mobile Phone System". Sono le specifiche standard originali per i sistemi analogici americani. Furono usate all'inizio nell'America del Nord, nell'America Latina, in Australia e in parte della Russia e dell'Asia. Sistema di trasmissione voce per cellulari Tacs, opera su una BANDA di FREQUENZA di 800Mhz

    AMR: Acronimo di "Anisotropic MagnetoResistive".

  • Acronimo di "Audio/Modem Riser".

    ANAC: Acronimo di "Automated Number Announcement Circuit".

    ANALISI: Valutazione di un problema e sua soluzione mediante rigorose procedure logiche (definizione degli algoritmi e delle metodologie) ed adeguati strumenti informatici hardware e software.

    ANALISTA DI SISTEMI: Specialista capace di individuare, sulla base delle esigenze dell'utente, la giusta procedura metodologica e logica per la soluzione di problemi mediante strumenti e tecnologie informatiche.

    ANALIZZATORE DI LINEA: Vedi AMMINISTRATORE DI RETE.

    ANALYSIS: Vedi ANALISI.

    ANALOG: Vedi ANALOGICO.

  • Analog (data transmission). Pertinente a trasmissione di dati in formato analogico.
  • Analog Device. Dispositivo che funziona in modo analogico.
  • Analog Signal. SEGNALE che rappresenta la grandezza dell'informazione soltanto tramite la sua AMPIEZZA.

    ANALOGICO: Si dice di una grandezza che riproduce in modo continuo l'andamento di un'altra grandezza: ad esempio la posizione delle lancette di un orologio, la tensione generata da un microfono. Può assumere un valore qualsiasi in un certo campo. Si contrappone alla grandezza DIGITALE discontinua, esprimibile con una cifra (digit).

    ANCHOR: In un documento ipertestuale è il punto di ancoraggio iniziale o finale di un LINK, evidenziato da una PAROLA o da un elemento attivo. È proprio selezionando un elemento attivo che si salta dal documento corrente ad altro ipertesto collegato.

    AND: Un operatore logico che implica che tutti gli ingressi siano 1 affinchè l'uscita sia anch'essa a 1.

    ANDAMENTO DEL MERCATO: (e-commerce) Indica una valutazione qualitativa o quantitativa dei corsi di un certo mercato, relativa ad un certo PERIODO. Viene effettuata dalla stampa specializzata, da analisti o da operatori del settore.

    ANDREESSEN MARC: Realizza nel 1993, insieme ad Eric Bina, il BROWSER NCSA Mosaic, completando così l'opera di Berners Lee. Successivamente con Jim Clark, fondatore di Silicon Graphics, crea Netscape Navigator.

    ANIE: Acronimo di "Associazione Nazionale Industrie Elettriche ed elettroniche".

    ANIMAZIONE: Tecnica che consente di simulare sul display immagini in movimento mediante visioni rapide e successive di numerose immagini statiche.

    ANN: Artificial Neural Network. Reti neurali artificiali.

    ANNA: Contrazione di "Automazione Nella NAzionale". Progetto della Biblioteca Nazionale di Firenze per l'informatizzazione della Bibliografia Nazionale Italiana.

    ANODO: La parte positiva di un diodo.

    ANONYMOUS FTP: Un sistema per recuperare dati memorizzati su SERVER FTP che permette l'accesso a FILE pubblicamente disponibili, senza dover fornire un userid ed una PASSWORD. Cio' avviene semplicemente usando lo speciale userid "anonymous".

  • Sito FTP al quale è possibile accedere attraverso un account generico.

    ANONYMOUS REMAILER SERVICE: Un servizio che provvede a spedire il vostro mail eliminando le indicazioni del mittente.

    ANSI: Acronimo di "American National Standard Institute". E' un'organizzazione formata da membri del governo e rappresentanti dei settori industriali. Coordina le attività dell'ITU e dell'ISO. Stabilisce e diffonde le specifiche su sistemi e standard di vario tipo.

    ANSI X12: Lo standard USA per la strutturazione di dati EDI.

    ANSI.SYS: Driver di sistema fornito insieme al DOS che consente di utilizzare tutti i caratteri speciali che non sono utilizzabili dal DOS stesso. Per poter funzionare deve essere presente nel FILE CONFIG.SYS.

    ANTEM: Acronimo di "Applicazione della Nuove Tecnologie alla Educazione Multimediale". Progetto internazionale che si propone di introdurre le nuove tecnologie nella scuola secondaria. E' nato su iniziativa del Presidente francese Mitterand al summit dei Capi di Stato dei sette paesi piu' industrializzati tenutosi a Versailles nel 1982.

    ANTENNA: Dispositivo per ricevere o trasmettere energia elettromagnetica.

    ANTENNA POWER GAIN: Il rapporto tra la potenza effettivamente irradiata e la potenza immessa al suo punto d'ingresso. Generalmente viene espressa in DECIBEL.

    ANTEPRIMA: La capacità di un programma di far vedere il risultato di una operazione prima che venga realmente eseguita. E’ indispensabile nella videoscrittura: consente di vendere effettivamente come apparirà in stampa il testo scritto.

    ANTIALIASING: Effetto di sfumatura del contorno di una figura rispetto allo sfondo. Si ottiene, tramite interpolazione, attenuando le differenze di colore tra i PIXEL, in modo da eliminare gli sgradevoli contorni troppo seghettati.

    ANTIVIRUS: Software che controlla i FILE eseguibili per verificare se contengono virus informatici, ovvero programmi in grado di danneggiare i file ed il sistema operativo del computer. I programmi antivirus devono essere periodicamente aggiornati per avere una prevenzione efficace.

    AOC: Acronimo di "Admiral Overseas Corporation".

    AOL: Acronimo di "American On Line". Un provider pubblico negli Stati Uniti.

    AOS: Acronimo di "Algebraic Operating System".

    AP: Acronimo di "Access Point".

    APA: Acronimo di "All PIXEL Address".

    APACHE: Il SERVER Web piu' popolare del mondo sviluppato su piattaforma UNIX e gratuito (freeware). Il suo sviluppo è coordinato dall'Apache Development Group. Gira per lo piu' su macchine Unix o Linux (ma ne esiste anche una versione Windows).

    APC: Acronimo di "American Power Conversion".

    APCUG: Acronimo di "Association of PC User Groups".

    APDU: Application PROTOCOL Data Unit. PROTOCOLLO per le applicazioni, la norma ISO 7816 parte 4 e parte 8 che definisce, oltre alla struttura del FILE System, anche i comandi per interagire a LIVELLO applicativo.

    API: Acronimo di "Application Programming Interface". Interfaccia per programmi applicativi. Un insieme di chiamate di procedura standardizzate che può essere utilizzato per interfacciare applicazioni con i sistemi operativi, i dispositivi di periferia o i protocolli di telecomunicazioni.

  • Quando si parla di JAVA si intendono le librerie di classi, fornite assieme al linguaggio nel JDK, che permettono lo sviluppo di interfacce con l'utente, l'interfaccia con basi di dati,etc.

    APIA: API Association. Un consorzio di società che sviluppano specifiche API per i protocolli X.400.

    APIC: Acronimo di "Advanced Programmable INTERRUPT Controller".

    APL: Acronimo di "A Programming Language". Un linguaggio interattivo, orientato ai problemi matematici, che è molto usato per la manipolazione di matrici. All'origine usava lettere greche e numerosi simboli speciali ed era necessario quindi uno speciale display. Adesso sono disponibili delle versioni che impiegano i normali caratteri della TASTIERA.

    APM: Acronimo di "Advanced Power Management".

    APOLLO: Tipo di scheda madre.

    APP: Un TAG incluso nei documenti HTML dalle vecchie versioni di JAVA per indicare al BROWSER di eseguire una APPLET JAVA.

    APPC: Acronimo di "Advanced Program to Program Communications". Comunicazioni avanzate programma-programma. Un sottoinsieme di funzioni e protocolli utilizzato specificamente per consentire ai programmi di un sito di comunicare con i programmi di un altro sito utilizzando LU 6.2. APPC dovrebbe rendere più utilizzabile lo SNA in un contesto di elaborazione distribuita.

    APPLE: Azienda americana di Cupertino (California), famosa soprattutto per la linea Macintosh, e' tra i maggiori produttori mondiali di personal computers. Fu fondata da Steve Jobs e Stephen Wozniak, due giovani intraprendenti, che nel 1975 costruirono il primo PERSONAL COMPUTER, utilizzando il microprocessore 6502 della MOS Tecnology. Apple produce anche software didattico per diverse discipline e linguaggi di programmazione specifici per l'istruzione.

    APPLE LOGO: Linguaggio di programmazione, procedurale ed estendibile, prodotto dalla Apple, e' una delle tante versioni del Logo, particolarmente adatto ad essere utilizzato dai bambini. Possiede potenti funzioni matematiche e di gestione delle liste, dei FILE e degli errori.

    APPLE MACINTOSH: Personal computer innovativo e sofisticato, entrato in produzione nel 1984. Si caratterizza per la facilita' di interazione che avviene mediante messaggi iconici, gestibili da mouse, su di uno schermo scomponibile in finestre multiple. E' molto diffuso negli USA, specialmente nelle universita'. L'Apple University Consortium costituito tra prestigiose universita' (Boston, Cambridge, Priceton, Lienz, Saragozza, Padova...) favorisce lo scambio delle esperienze e del software didattico.

    APPLE TALK: Rete locale di basso costo, particolarmente adatta ai contesti didattici, sviluppata dalla Apple. Permette a vari utenti di personal computers di comunicare fra loro, di condividere dispositivi hardware ed informazioni memorizzate in un sistema centrale.

    APPLET: Vedi APPLET JAVA.

  • Un TAG incluso nei documenti HTML dalle versioni più recenti di JAVA per indicare al BROWSER di eseguire una applet Java.

    APPLET JAVA: Applicazioncina, programmino in JAVA che gira all'interno di un BROWSER come Netscape o INTERNET Explorer. Le applet Java sono veri e propri programmi compilati che girano sul computer del CLIENT senza effettuare chiamate a programmi sul SERVER; il loro codice non può essere visualizzato direttamente nella pagina WEB. Per visualizzare il sorgente di un'applet Java è necessario possedere un COMPILATORE Java e conoscere i rudimenti di questo linguaggio. All'interno del documento HTML verrà soltanto inserito il classico TAG che non la incorpora ma la richiama da un FILE .class esterno. Le Applet java occupano una spazio definito sullo schermo, indipendente dal resto del codice HTML e all'interno del quale producono i propri effetti.

    APPLETALK: Un PROTOCOLLO di RETE per Macintosh, basato sul MODELLO ISO/OSI, che gira su alcuni sistemi operativi di rete come AppleShare, Novell Netware per il Macintosh e TOPS della Sun Micro-systems.

    APPLICATION SERVER: Piattaforma integrata di sviluppo ed installazione software per gli ambienti Internet/Intranet, di solito residente sul SERVER di RETE.

    APPLICATIONS ENGINEER: Specialista in progettazione e sviluppo di componenti di INTERFACCIA utente nelle applicazioni di e-business.

    APPLICAZIONE: E' sinonimo di programma o software. Programma per computer di qualsiasi genere, sviluppato per assolvere particolari funzioni di tipo applicativo (ad es. a LIVELLO gestionale, scientifico, ecc.).

    APPLICAZIONE WINDOWS: Tipologia di software destinata ad essere utilizzata solo in AMBIENTE Windows di cui rispetta le specifiche relative alla disposizione del menu, allo stile delle finestre di dialogo, all'utilizzo della TASTIERA, all'uso del mouse...

    APPN: Acronimo di "Advanced Peer to Peer Networking". E' un'architettura di comunicazione.

    APPROVVIGIONAMENTO: (e-commerce) Processo che comprende tutte le attività necessarie per mettere a disposizione di un utilizzatore aziendale un determinato prodotto o servizio acquistato all’esterno dell’azienda, adatto all’impiego a cui è destinato, nelle quantità necessarie e per ogni momento di utilizzo previsto, minimizzandone i rischi e i costi.

    APPUNTI: Area di MEMORIA utilizzata per memorizzare temporaneamente i dati tra documenti e applicazioni (con i comandi "copia-incolla"). Denominata anche Clipboard.

    APRI: Comando, presente praticamente in tutti i programmi, che consente l'apertura di un determinato documento o di un altro programma.

    APS: Acronimo di "Antenna Positioning System". Sistema di posizionamento d'antenna.

  • Acronimo di "Advanced Planning and Scheduling".

    AR: Acronimo di "Activity Radio". Attività Radio.

    ARCHIE: Una specie di motore di ricerca per raccogliere, indicizzare e fornire informazioni sui FILE contenuti in tutti i SERVER FTP presenti su INTERNET. Localizza i files disponibili tramite anonymous FTP e ne forma un database. Archie comincia a cercare il file richiesto su questo database, invece che su tutto Internet.

    ARCHITETTURA: Tipologia di progettazione adottata per la scheda madre per lo scambio di dati tra CPU e periferiche.

  • Parallela (parallelismo spaziale) in un unico calcolatore diverse operazioni vengono eseguite simultaneamente da piu' processori;
  • Pipeline (parallelismo temporale) le operazioni vengono suddivise in stadi successivi da più componenti hardware;
  • Seriale la CPU esegue un operazione alla volta.

    ARCHIVE: E' un FILE che contiene informazioni in formato compresso e che richiede un apposito programma per scompattarlo.

    ARCNET: Contrazione di "Attached Resource Computer Network".

    AREA: Un TAG di HTML che indica l'area dello schermo occupata da un'immagine a mappa.

    AREA DEL DESKTOP: Il desktop, ovvero la scrivania, è la superficie del MONITOR, sulla quale si aprono le finestre dei programmi, si trovano le icone dei collegamenti e così via. Il numero di PIXEL di ciascun lato del video definisce la sua area. Misure comuni dell'area del desktop sono, in ordine cresecente di nitidezza, 640x480 pixel, 800x600 pixel, 1024x768 pixel. Si parla anche di potere risolutivo dello schermo e si usa definirlo come il valore espresso dal numero dei pixel per unità di lunghezza; per esempio 72 DPI significa 72 pixel (dot) per INCH.

    ARIANNA: Il primo motore di ricerca "made in Italy" sviluppato da Italia Online.

    ARITHMETIC SHIFT: Scorrimento logico di BIT che non influisce sul bit del segno.

    ARLL: Acronimo di "Advanced Run Length Limited".

    ARMONICA: Componente sinusoidale (onda sinusoidale) di un suono, la cui FREQUENZA e' multipla intera della FONDAMENTALE (condizione di armonicità). Una delle componenti di Fourier di un SEGNALE.

    ARNS: Acronimo di "A Remote Network SERVER system".

    ARP: Acronimo di "Address Resolution Protocol". Indica un PROTOCOLLO delle reti appletalk e TCP/IP che permette a un HOST di trovare l'indirizzo fisico di un nodo partendo dall'indirizzo logico del destinatario.

    ARPA: Acronimo di "Advanced Research Proiect Agency". Agenzia per il progetto di ricerca avanzata. Ha sviluppato le reti a COMMUTAZIONE DI PACCHETTO. Creò ARPANET. In seguito divenne DARPA. I primi studi risalgono al 1961-1962 (Licklider) e i primi test di collegamento al 1969. Negli anni 70 comparvero l'email, telnet e infine le Usenet news.

    ARPANET: Contrazione di "Advanced Research Projets Agency NETwork", che é il nome dell'agenzia del ministero della difesa U.S.A. che nel 1969 creò i primi 4 nodi (Host) che si espansero fino a diventare l'attuale INTERNET.

  • Rete a COMMUTAZIONE DI PACCHETTO (Packet-switching) utilizzata per le prime ricerche di networking come dorsale principale durante lo sviluppo di Internet.

    ARQ: Un vecchio PROTOCOLLO di trasmissione dati che permette di riconoscere un errore in trasmissione.

    ARRAY: Tabella, Matrice. Elenco di valori di dati con caratteristiche comuni che consentono di definire una tabella.

    ARRAY LOGIC: Rete logica il cui schema consiste in un rettangolo ordinato di intersezioni di fili di ingresso-uscita, con elementi connessi ad una di queste intersezioni. Di solito realizza un codificatore o un decodificatore.

    ARS: Acronimo di "Anonymous Remailer Service". Un servizio che provvede a spedire il vostro mail eliminando le indicazioni del mittente.

    ART: Acronimo di "Advanced Resolution Technology".

    AS: Acronimo di "Autonomous System". Insieme di GATEWAY e routers che utilizzano un IGP per il routing dei pacchetti.

    ASA: Acronimo di "American Standards Association".

    ASAP: Acronimo di "Accelerated Service Advertising Protocol".

  • Acronimo di "As Soon As Possible".

    ASB: Acronimo di "Advanced System Bus".

    ASC: Acronimo di "Auto Size & Center".

    ASCC: Acronimo di "Automatic Sequence-Controlled Calculator".

    ASCII: Acronimo di "American Standard CODE for Information Interchange", codice standard internazionale a 7 BIT con 96 caratteri visualizzabili e 32 caratteri di controllo. Utilizzato dai computer per rappresentare caratteri alfanumerici, segni di interpunzione e caratteri speciali. Normalmente usato nei terminali asincroni. Di solito si assume che ciascun carattere (es.: la lettera A) occupi un BYTE. La maggior parte dei sistemi di E-MAIL utilizza solo l'ASCII.

    ASCII ART: Disegni creati con i caratteri ASCII standard.

    ASCISSA: In un sistema cartesiano ortogonale bidimensionale rappresenta la distanza della proiezione di un punto P sull'asse orizzontale dall'origine del sistema di riferimento.

    ASCIZ: Una stringa ASCII terminata dal carattere NUL. La stringa ASCIZ "ABC" consiste di quattro byte: 41h, 42h, 43h, e 00h. Se non altrimenti specificato la lunghezza massima di una stringa ASCIZ non include il terminatore 00h (NUL).

    ASEAN: Acronimo di "Association of South East Asian Nations".

    ASF: Acronimo di "Application Service Positioning". Una tecnologia che facilita il reperimento in INTERNET del software invece di doverlo acquistare.

    ASIC: Acronimo di "Application Specific Integrated Circuits". Circuiti integrati per applicazioni specifiche.

    ASINCRONO: Segnale in cui i punti di inizio e di fine non hanno una temporizzazione prefissata: è il contrario di sincrono. Comunicazione di dati seriali non legata ad un SEGNALE di CLOCK.

  • Si dice anche di un EVENTO che capita in modo improvviso.

    ASK: Acronimo di "Amplitude Shift Keying".

    ASL: Acronimo di "ACPI Source Language".

    ASM: Acronimo di "ASseMbly language". Linguaggio di programmazione tipico di un particolare processore. Ad esempio quello dell'8086, del Pentium, e così via.

    ASN.1: Abstract Syntax Notation One. Abstract Syntax Notation One.

    ASP: E' l'acronimo di "Active SERVER Pages". ASP è un linguaggio di scripting utilizzato principalmente su server Microsoft, come ad esempio IIS e *Nix Based che supportano le estenzioni ASP. Grazie all'utilizzo delle pagine ASP, l'utente può quindi creare dei documenti che in base alle richieste degli utenti, forniscono informazioni personalizzate. Le pagine ASP sono completamente integrate con i FILE html. Sono facili da creare e non necessitano di compilazione. Sono orientate agli oggetti e usano componenti server ActiveX. E' possibile utilizzare negli SCRIPT ASP, sia VBScript che JScript, ed ultimamente anche ReXX e PERL.

  • Acronimo di "Association of SHAREWARE Professionals". Organizzazione fondata nel 1987, per la diffusione del software shareware professionale in alternativa a quello commerciale.
  • (e-commerce) Acronimo di "Application Service Provider". È l’agente o il broker che aggrega, facilita e funge da intermediario di servizi informatici al fine di fornire soluzioni abilitate per il business in RETE. Il servizio prevede una quota di abbonamento.

    ASPEN: Contrazione di "ASP-ENabled".

    ASPI: Contrazione di "Advanced SCSI Programming Interface". Sono le specifiche dell'interfaccia per inviare comandi agli adattatori SCSI.

    ASP.NET: Evoluzione della tecnologia Active SERVER Pages, è un AMBIENTE di sviluppo compilato, basato sull’infrastruttura .net di Windows. La caratteristica principale è quella di poter sviluppare applicazioni con un qualsiasi linguaggio compatibile.

    ASPHI: Acronimo di "Associazione per lo Sviluppo di Progetti Informatici per gli Handicappati". E' una associazione no-profit di Aziende ed Enti con la "Missione" di: Promuovere l'integrazione delle persone disabili nella scuola, nel lavoro, e nella società attraverso l'uso della tecnologia ICT (Information and Communication Technology).

    ASPI: Contrazione di "Advanced SCSI Programming Interface". INTERFACCIA software standardizzata tra HOST e dispositivi SCSI.

    ASSE: Riferimento orizzontale (x) e verticale (y) per il posizionamento di oggetti grafici sullo schermo.

    ASSEMBLARE: Termine che indica la conversione di un programma scritto in un linguaggio di alto LIVELLO nel suo equivalente in LINGUAGGIO MACCHINA.

    ASSEMBLATIVO: Linguaggio di programmazione in cui le istruzioni in codice macchina vengono sostituite con codici mnemonici e gli indirizzi con delle etichette (label). Si confonde spesso con il LINGUAGGIO MACCHINA dal quale differisce perche' le istruzioni sono brevi sigle alfabetiche di significato piu' facilmente comprensibile anziche' codici numerici.

    ASSEMBLATO: Computer costituito da componenti e accessori di marche diverse.

    ASSEMBLATORE: Programma di servizio che traduce le istruzioni di un altro programma scritto in linguaggio simbolico (assemblativo) in codici del LINGUAGGIO MACCHINA di un determinato processore.

    ASSEMBLER: Vedi ASSEMBLATORE.

    ASSEMBLY: Vedi ASSEMBLATIVO.

    ASSP: Acronimo di "Application Specific Standard Product. Prodotto standard per applicazioni specifiche.

    ASTA: (e-commerce) Rappresenta un criterio di contrattazione secondo il quale il prezzo base del prodotto viene fissato dal fornitore mentre l'acquirente propone un nuovo prezzo. Sarà il fornitore a decidere quale sarà il prezzo più giusto per lui.

    ASTA AL RIBASSO: (e-commerce) Metodo di contrattazione per il quale è l'acquirente a richiedere un prodotto fissandone anticipatamente il prezzo. A fronte di diverse offerte generate dal fornitore, sarà l'acquirente a decidere l'offerta vincente.

    ASTABILE: Tipo di multivibratore usato generalmente come generatore di CLOCK.

    ASTERISCO: Carattere usato nei linguaggi di programmazione per indicare la moltiplicazione.

  • Nel sistema operativo MS-DOS indica insieme al punto interrogativo uno o più caratteri. E’ utile nella ricerca di FILE di cui non ricordiamo correttamente il nome. Come un "jolly" sostituisce il nome che non ricordiamo. "Cerca: APP*.* " significa ricercare qualsiasi file il cui nome cominci con APP e di cui non ricordiamo il resto e l’estensione.

    ASVD: Acronimo di "Analog Simultaneous Voice Data". Indica la possibilità di utilizzare voci e dati in formato DIGITALE. Permette di trasferire dati mentre si sta parlando sulla stessa linea telefonica.

    ASYNCHRONOUS DEVICE: Dispositivo in cui la velocità di operazione non è correlata alla FREQUENZA del sistema ad esso connesso.

    AT: Simbolo della "chiocciolina" @ che identifica l'E-Mail.

  • Acronimo di "Advanced Technology". Tipo di PC che usa vari tipi di processori, il cui nome deriva dal primo PC con processore 286, l'IBM PC/AT.
  • Primo COMANDO per istruire il MODEM secondo lo standard Hayes. AT è l'abbreviazione di ATtention.

    AT-RMP: Acronimo di "AppleTalk Routing Maintenance Protocol".

    AT-NBP: Acronimo di "AppleTalk Name Binding Protocol".

    AT-ZIS: Acronimo di "AppleTalk Zone Information System". AT&T Acronimo di "American Telephone and Telegraph". Colosso mondiale delle telecomunicazioni, fondato nel 1877 da Alexander Graham Bell, produce e commercializza elaboratori di tutti i tipi. Nei centri di ricerca AT&T, in particolare nei Bell Laboratories, sono state fatte importanti scoperte innovative fra le quali: costruzione dei primi TRANSISTOR, primi studi sul LASER, realizzazione del sistema operativo UNIX.

    AT&TMAIL: Un sistema commerciale di posta elettronica, che offre servizi di GATEWAY per i sistemi di posta interni ad alcune società commerciali.

    ATA: Acronimo di "Advanced Technology Association". Consorzio di produttori di hardware, per definire l'interfaccia IDE da utilizzare sui PC IBM modello AT (Advanced Technology). Con il successivo PROTOCOLLO ATA-2, si è definita l'interfaccia EIDE che ne è un concreto miglioramento.

  • Contrazione di "AT Attachment".

    ATANASOFF J.VINCENT: Scienziato americano, di origine bulgara, ebbe il merito di aver sviluppato i principi per il funzionamento del computer DIGITALE automatico a base binaria.

    ATAPI: Contrazione di "AT ATTACHMENT Packet Interface", che puo' essere liberamente tradotto in "interfaccia per pacchetti di attacchi di tipo AT". E' un'estensione di EIDE che rende possibile il supporto di lettori CD-ROM e nastri.

    ATDP: Acronimo di "ATention Dial Pulse".

    ATDT: Acronimo di "ATention Dial Tone".

    ATF: Acronimo di "Automatic Track Following".

    ATIP: Acronimo di "Absolute Time In Pregroove".

    ATKINSON BILL: Studioso americano ideatore di Hypercard, software "general purpuse" per lo sviluppo di applicazioni ipertestuali, destinato al computer Apple Macintosh.

    ATM: Acronimo di "Asynchronous Transfer Mode". Modalità di Trasmissione Asincrona, tecnologia per trasmettere dati, video e suono su reti locali (LAN) ad alta velocità(da 1.544 Mbps fino a 1.2 Gbps). Utilizza la commutazione di pacchetti di dimensioni fisse (celle) con allocazione di BANDA dinamica.

  • Acronimo di "Adobe Type Manager".

    ATSC: Acronimo di "Advanced Television Systems Committee". Comitato per il sistema di televisione avanzato.

    ATTACK: Vedi ATTACCO.

    ATTACHMENT: File allegato spedito insieme ad un messaggio di posta elettronica. Tutti i programmi di posta in commercio prevedono questa opzione. La codifica adottata per tali FILE può essere MIME, BinHex o Uuencode Data Fork. Il BinHex è indicato per la compatibilità con i gestori di Macintosh, mentre Uuencode garantisce la compatibilità con i vecchi sistemi PC e UNIX.

    ATTACCO: La fase iniziale dell'inviluppo.

  • La velocità a cui parte una nota musicale.

    ATTENUATION: Vedi ATTENUAZIONE.

    ATTENUAZIONE: Riduzione dell'ampiezza di un SEGNALE o di una sua componente in due punti di un circuito. Generalmente viene espressa in DECIBEL. E' l'opposto dell'amplificazione.

    ATTRIBUTI: Qualificatori relativi ad un TAG HTML, può trattarsi di argomenti, opzioni, parametri.

  • Nel Sistema Operativo sono le informazioni che descrivono le caratteristiche di un file: nascosto, di sistema, di sola lettura e archivio.

    ATTUATORE: Un sistema che converte energia elettrica in un'altra forma di energia. FUNZIONE inversa del TRASDUTTORE.

    ATVEF: Acronimo di "Advanced TV Enhancement Forum".

    AU: Formato audio sviluppato da Sun Microsystem. All'inizio era disponibile solo in AMBIENTE UNIX, ma adesso è utilizzabile anche in altri ambienti.

  • Il TAG HTML con il quale è possibile specificare l'autore di un documento.

    AUDIOCONFERENZA: Teleconferenza realizzata mediante un media fonico che consente lo scambio di messaggi in voce.

    AUDIOVIDEOCONFERENZA: Teleconferenza realizzata mediante un media fonico ed uno videografico che consente di scambiare messaggi in voce ed immagini.

    AUI: Acronimo di "Adapter Unit Interface".

    AUP: Acronimo di "Acceptable Use Policy". Una serie di regole che descrivono le attività ammesse su una RETE.

    AURP: Acronimo di "Appletalk Update-based Routing Protocol".

    AUSILIO INFORMATICO: Sistema hardware o software utilizzabile da una persona con disabilità.

    AUTENTICAZIONE: Si riferisce alla verifica delle informazioni inviate in un sito WEB.

    AUTHORING: Funzione di un sistema CAI che consente al singolo docente di sviluppare software educativo interattivo. In assenza dell'authoring il computer e' in grado di utilizzare soltanto prodotti preconfezionati.

    AUTO PC: Dispositivo dalle dimensioni di un'autoradio che è stato progettato per l'uso in auto: dispone di molte funzioni come la rilevazione della posizione.

    AUTO-ANSWER: E' il tipo di configurazione richiesta dal MODEM affinché questi risponda in maniera automatica alle chiamate in entrata. Questa opzione può essere impostata in base agli appositi comandi presenti nei software in dotazione con il modem.

    AUTOCAD: Potente software professionale per sistema operativo MS/DOS orientato alla progettazione di oggetti mediante tecniche CAD.

    AUTOEXEC.BAT: File di testo contenente una lista di comandi (batchfile) che il sistema operativo MS-DOS esegue (dopo config.sys) ogni volta che si avvia. Questo FILE consente l'esecuzione di comandi dipendenti dalle necessita' specifiche dell'utente.

    AUOTOLOAD: Possibilità hardware che permette il caricamento in MEMORIA di piccoli programmi di avviamento, detti BOOTSTRAP.

    AUTOMA: Apparecchiatura meccanica o elettronica capace di operare automaticamente e di simulare il lavoro umano secondo sequenze determinate da un ALGORITMO.

    AUTOMAZIONE: Il termine, utilizzato per la prima volta nel 1948, indica un settore della scienza che studia il modo di affidare alle macchine lo svolgimento automatico di una procedura di lavoro. L'automazione ha avuto grande IMPULSO dall'elettronica e dall'informatica.

    AUTORE: Programmi "Autore" sono utilizzati per la creazione di presentazioni e documenti multimediali.

  • Professionista responsabile della progettazione, dello sviluppo e della manutenzione del software didattico realizzato in AMBIENTE CAI.

    AUTOREPEAT: Effetto che si ottiene tenendo premuto a lungo un tasto e producendo la ripetizione della scrittura del carattere associato a quel tasto.

    AUTHORING: Tutte le piattaforme di sviluppo per altro software o per la multimedialità.

    AUTOEXEC.BAT: File di configurazione del Sistema Operativo DOS che viene letto all'avvio del computer dopo il CONFIG.SYS.

    AUTOSTART: Attributo che può essere applicato ai PLUG-IN in Netscape. Può assumere i valori True e False a seconda che il FILE cui si riferisce debba essere avviato subito dopo il caricamento oppure a COMANDO dell'utente.

    AVANZAMENTO RIGA: Carattere ASCII (Line feed) di "controllo formato" che fa avanzare la posizione di stampa sulla stessa posizione della riga successiva.

    AVATAR: Acronimo di "Advanced Video Attribute Terminal ASSEMBLER and Recreator". Insieme di codici di controllo che possono essere usati per modificare l'output dei caratteri sullo schermo in sistemi provvisti di appositi driver. Simile alle sequenze ANSI, AVATAR ha sequenze più brevi di comandi ed una maggiore funzionalità. E' stato usato all'inizio nelle BBS Opus and Maximus.

  • Alter ego elettronico che ci rappresenta, sotto forma di icona, nei nostri rapporti con la RETE (in giochi, CHAT, mondi virtuali, etc.)

    AVI: Acronimo di "Audio Video Interface" o di "Audio Visual Interleaved". Il formato video di Windows Microsoft, standard per la riproduzione dei filmati. Presenta una finestra di 320 per 240 punti.

  • Acronimo di "Audio Video Interleave".

    AVL: Acronimo di "Automatic Volume Leveler".

    AVVIO: Da Windows 95 in avanti è il pulsante da cui possiamo richiamare tutte le applicazioni presenti sul computer.

  • Termine che indica il processo di avviamento del sistema operativo.

    AWADVS: Acronimo di "Alias/Wavefront ADvanced ViSualizer".

    AWG: Acronimo di "American Wire Gauge".

    AWGN: Acronimo di "Additive White Gaussian Noise". RUMORE BIANCO gaussiano additivo.

    AWT: Acronimo di "Abstract Window Toolkit". La libreria di classi di JAVA dove e' implementata l'interfaccia GRAFICA con l'utente.

    AXE: Un'architettura aperta, una piattaforma di comunicazione Ericcson.

    AXP: Acronimo di "Animated stand-in object eXternal Process".


    Indice


    © Glossario ByteMan OpenWeb   Copyright 1993..2007   Riservati tutti i diritti.   Aggiornato al 9-aprile-2006.